Quotidiano Nazionale logo
29 mar 2022

Quando la maglia del libero diventa un’opera d’arte

L’idea è nata dal Montale in collaborazione con l’artista modenese Mattia Scappini

C’era qualcosa di nuovo, ed artistico, nella importante vittoria centrata domenica dall’Emilbronzo 2000 Montale, nella sfida al vertice del torneo di B1 femminile di pallavolo: la società nerofuxia, in collaborazione con il noto artista modenese Mattia Scappini, ha lanciato una nuova partnership estetica, con un nuovo, personalissimo, messaggio di verticalità, che combina le figure ‘scappiniane’ con i colori della Società del Presidente Barberini. Con il progetto artistico "Liberarte – racconti verticali" le maglie del libero della squadra montalese diventeranno vere e proprie opere d’arte, che curiosamente saranno ammirabili in campo, ad ogni prossima partita che la formazione giocherà nel resto della stagione. "Onestamente non seguo molto questo sport, - confessa l’artista Mattia Scappini, ma parlando con Andrea (Piscopo, responsabile Marketing della società, ndr) è nata questa idea. Sono soddisfatto del lavoro che è la mia personalissima visione della trasfigurazione dell’atleta in salto: le figure geometriche tendono verso l’alto e cambiano forma, esattamente come una pallavolista che si eleva dal suolo, ed è stato suggestivo pensare ad una tela ben diversa da quella che sono abituato a dipingere, ovvero ad una maglia da gioco." " Si può quasi dire che vedremo un quadro in movimento, - conferma Andrea Piscopo, - visto che l’intera maglia, tolto il nostro logo, è stata disegnata da Mattia: spero possa essere fonte di ispirazione per altre realtà sportive".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?