Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Sassuolo dall’amico Sacchi per beneficenza

Si rinnova oggi a Fusignano un appuntamento voluto dall’ex c.t per sostenere il settore giovanile della società romagnola

Per qualcuno, come per Fabio Spighi, collaboratore tecnico di Alessio Dionisi, è un ritorno a casa, visto che a Fusignano ci è nato. Per il Sassuolo, invece, è un pomeriggio ‘benefico’ che lo vede affrontare l’ASD Real Fusignano 2009, società romagnola che milita in prima categoria – ha chiuso la stagione all’undicesimo posto – e per la quarta volta ospita i neroverdi, per una sorta di classico che si è già giocato nel 2015, nel 2017 e nel 2019 e ha poi subito gli stop imposti dalla pandemia.

Si gioca al ‘Comunale’ di Fusignano alle 15, ingresso 7 euro e incasso devoluto al settore giovanile della società ravennate non nuova, come detto, a questa amichevole di fine stagione nata dai buoni rapporti tra la dirigenza neroverde e un altro fusignanese che qualcosa al calcio italiano ha dato ovvero Arrigo Sacchi. L’ex tecnico del Milan e della Nazionale – sua l’idea di questa amichevole - è solito seguire la gara accanto alla dirigenza neroverde. Facile prevedere non mancherà nemmeno oggi, e del resto Sacchi segue da sempre il Sassuolo con grande attenzione. Di recente, dalle colonne della Gazzetta dello Sport, ha parlato del Sassuolo di Dionisi come di una delle squadre, insieme ad Atalanta, Verona e Fiorentina, "che cercano di imporre le loro idee, il loro stile, con coraggio e senza inutili e dannosi tatticismi e da questo punto di vista danno lezioni alle grandi".

Ma il feeling tra Sacchi e il Sassuolo viene da lontano, e il modello neroverde l’Arrigo nazionale lo ha sempre intrigato. "Mi piace il Sassuolo perché mette il gioco al centro", disse nel 2016, seguendo poi con attenzione le tre stagioni di De Zerbi ("fa un gioco totale") incontrato, oltre che in occasione dell’ultima amichevole in quel di Fusignano, anche nel 2020, quando l’ex ct della nazionale visitò il Mapei Football Center. E, vogliono i si dice, consigliato ai neroverdi già dall’estate 2017 per il dopo-Di Francesco. Il tecnico bresciano, tuttavia, a Sassuolo arrivò un anno dopo…

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?