Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Sassuolo ha già le idee chiare In arrivo Pistolesi e Scacchetti

Squadra come sempre giovane. Conferma per Busolini, Dhimitriadi e Civitico. Lascia Rasinska

Mentre i tifosi castelnovesi di pallavolo femminile trepidano per la sfida di sabato prossimo a Volta Mantovana, che potrebbe riportare l’Emilbronzo 2000 Montale in serie A2, da tempo a Sassuolo si sta lavorando per allestire la nuova squadra che parteciperà ad un campionato di A2 che si preannuncia di altissimo livello.

Arrivi. Obiettivo della dirigenza neroverde una nuova stagione di buone soddisfazioni come quella appena archiviata, e per questo si punta ad irrobustire la squadra, mantenendo però l’impronta di formazione giovane e di prospettiva: per questo dovrebbero arrivare a Sassuolo due vecchie conoscenze del volley modenese, due "pallini" del Presidente Carmelo Borruto, come la 27enne palleggiatrice Chiara Scacchetti, cresciuta nell’Anderlini prima di volare in A1 ed A2, e la 23enne schiacciatrice Aurora Pistolesi, che la A1 l’ha fatta a Modena con la Liu-Jo, prima di andare a fare esperienze in A2. Entrambe arrivano da Marsala, dove hanno giocato un ottimo campionato, fallendo la Poule Promozione solo per tanta sfortuna, ed i tanti infortuni che hanno colpito la squadra. Con loro dovrebbe arrivare a Sassuolo il "gioiellino azzurro" Linda Manfredini, 16enne figlia d’arte della centrale del Volley Modena di A1 di inizio millennio, una ragazza che sta facendo sfracelli a livello giovanile, e su cui hanno messo gli occhi gli allenatori della Nazionale. Serve anche un’altra schiacciatrice, e si sta sondando il mercato, perché dovrà essere una in grado anche di ricevere bene.

Conferme. Sicure di rimanere a Sassuolo le due centrali Federica Busolini e Giada Civitico, una delle diagonali più forti del torneo, che dovranno fare da "chiocce", anche se hanno poco più di vent’anni, alla Manfredini: rimarrà anche la capitana Karola Dhimitriadi, che però dopo tre operazioni alle ginocchia, pare non se la senta più molto di saltare, e dovrebbe fare il libero, insieme forse con la Colli, differenziandone però l’utilizzo tecnico-tattico.

Potrebbe restare anche Serena Moneta, che ha giocato un ottimo campionato quando è arrivata a Sassuolo a dicembre, a patto però che accetti un ruolo da settima: possibile conferma anche per le 18enni Valentina Cantaluppi, che ha ben impressionato, e Francesca Mammini come seconda della Scacchetti. Partenze. Se ne andrà sicuramente la polacca Aleksandra Rasinska, anche se al momento il ruolo di opposta del Sassuolo è scoperto: con ogni probabilità l’opposta sarà ancora straniera, visto che l’anno prossimo in A2 le straniere potranno essere addirittura due, dovrà essere giovane e di prospettiva, ma sarà non la polacca, giudicata dal rendimento troppo altalenante. Sicura anche la partenza della regista Martina Balboni, che si avvicina a casa passando al Futura Busto Arsizio, e della schiacciatrice Beatrice Gardini, che dopo aver fatto sfracelli in A2, approda in A1 a Perugia alla Bartoccini.

Riccardo Cavazzoni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?