Furbetti dei rifiuti a Faenza: sanzionati una ventina di residenti

L’amministrazione comunale di Faenza ha intensificato i controlli

Rifiuti abbandonati illegalmente a Faenza,  sanzionata una ventina di residenti

Rifiuti abbandonati illegalmente a Faenza, sanzionata una ventina di residenti

Faenza (Ravenna), 26 settembre 2023. Per contrastare il fenomeno dell’abbandono illegale dei rifiuti, l’amministrazione comunale di Faenza ha intensificato i controlli, in particolare nei pressi delle Isole ecologiche di base (IEB). Un’attività, dopo un'attenta analisi del territorio e grazie anche alle puntuali segnalazioni arrivate dai cittadini, viene svolta dagli agenti della Polizia Locale insieme ai tecnici del Servizio Decoro e al personale del gestore Hera. Nel dettaglio una ventina le sanzioni elevate nel corso di due attività distinte.

Ad essere ispezionati sono stati diversi sacchi abbandonati in varie zone della città: nell’area nei pressi del centro commerciale dei Cappuccini dove era stata segnalata una vera e propria discarica a cielo aperto, in piazza San Francesco, lungo via Tolosano, in via Ravegnana e in via della Costituzione. Dopo aver materialmente aperto i sacchi conferiti in maniera illegale, dal contenuto si è potuto risalire inequivocabilmente agli autori del gesto.

Applicando il regolamento Atersir, sono state contestualmente elevate sanzioni amministrative a carico di una ventina di residenti, per lo più delle zone dove i rifiuti erano stati abbandonati. Ai responsabili sono state comminate sanzioni a partire da 104 euro. Oltre all’attività ‘sul campo’, nei giorni scorsi nei pressi di alcune Isole ecologiche di base sono stati installati pali che a rotazione ospiteranno telecamere con la capacità di riprendere anche durante le ore notturne. In altri luoghi, purtroppo diventati teatro di ricorrenti abbandoni di rifiuti speciali e pericolosi, con gli agenti della polizia provinciale e i colleghi della polizia locale, invece, si sta provvedendo a installare telecamere mobili, meno visibili per individuare chi riversa i rifiuti in maniera indiscriminata. L’attività ispettiva per combattere l’abbandono indiscriminato e illegale di rifiuti continuerà anche nelle prossime settimane.