Travolge con l’auto un gruppo di ciclisti e scappa, denunciato il pirata

Faenza: il sorpasso azzardato e poi la fuga, due dei feriti portati in ospedale in gravi condizioni. Ecco come è stato rintracciato l’uomo alla guida della berlina

Incidente a Solarolo, nel riquadro la berlina dell'automobilista che è fuggito senza prestare soccorso

Incidente a Solarolo, nel riquadro la berlina dell'automobilista che è fuggito senza prestare soccorso

Faenza (Ravenna), 27 settembre 2023 – Fuga e omissione di soccorso alle persone ferite in incidente stradale. Sono i reati costati una denuncia a piede libero, da parte del Nucleo Infortunistica Stradale del Comando della polizia locale dell’Unione della Romagna Faentina, ad un’automobilista 39enne di Massa Lombarda, che è risultato aver provocato la caduta di un gruppo di cicloturisti.

L’incidente si era verificato ad inizio settembre lungo la SP 22 ‘Pilastrino’, nel territorio del comune di Solarolo e vedeva coinvolto un gruppo di ciclisti. Due di loro erano poi stati trasportati all’ospedale Bufalini di Cesena in gravi condizioni.

Giunti sul posto, gli agenti, dopo aver effettuato i rilievi, hanno appurato che a provocare la caduta era stata un’auto che, viaggiando dalla via Emilia verso Solarolo, aveva azzardato un sorpasso rispetto ad altri veicoli che viaggiavano nella sua stessa direzione facendo cadere alcuni cicloturisti che invece provenivano in gruppo dal senso opposto, senza poi fermarsi per accertarsi di quanto accaduto e delle eventuali condizioni dei feriti.

Nonostante gli scarsi elementi a disposizione per risalire all’auto pirata, il personale del Nucleo Infortunistica Stradale, partendo dalla testimonianza di alcune persone che avevano assistito all’incidente, attraverso una minuziosa attività di indagine e la collaborazione della polizia locale dell'Unione della Bassa Romagna, già la sera stessa era risalito al mezzo coinvolto nell'incidente, ossia una berlina di colore grigio.

Da successivi accertamenti è stato accertato che al volante dell’auto c’era il 39enne. Dopo aver atteso gli esiti di alcuni approfondimenti investigativi, l’uomo nei giorni scorsi è stato denunciato.