Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 giu 2022

E-Work: ecco Kionna. Ma deve aspettare

Faenza, trovato l’accordo con la guardia americana Jeter, alla sua prima esperienza in Europa. Ma prima va risolto il contratto con Jori Davis

10 giu 2022
Una bella immagine di Kionna Jeter: ha 24 anni ed è alta 1.80
Una bella immagine di Kionna Jeter: ha 24 anni ed è alta 1.80
Una bella immagine di Kionna Jeter: ha 24 anni ed è alta 1.80
Una bella immagine di Kionna Jeter: ha 24 anni ed è alta 1.80
Una bella immagine di Kionna Jeter: ha 24 anni ed è alta 1.80
Una bella immagine di Kionna Jeter: ha 24 anni ed è alta 1.80

Sarà Kionna Jeter la nuova guardia statunitense dell’E-Work. La giocatrice però è attualmente in stand by pur se l’accordo tra le parti è stato trovato da oltre un mese, dato che prima la società faentina dovrà risolvere il contratto con Jori Davis, che è ancora in essere diversamente da quanto scritto qualche giorno fa. La giocatrice ha infatti un altro anno di contratto e le parti stanno lavorando per la transazione.

Jeter, guardia tiratrice classe 1997 di 1.80 m, ha ottime qualità che ha mostrato nel college a Towson in Maryland tanto da essere chiamata nel draft della WNBA del 2021 come 36esima scelta dalle Las Vegas Aces, non giocando però mai in quella squadra. Il problema però è che non gioca ad alti livelli da tre anni. La causa è dovuta ad una sparatoria avvenuta il 3 febbraio 2018 a Spartanburg (Carolina del Sud), sua città natale, dove si è trovata coinvolta suo malgrado. Jeter si è semplicemente trovata ‘al posto sbagliato nel momento sbagliato’ venendo colpita da due colpi di pistola che fortunatamente non hanno raggiunto la colonna vertebrale, ma che le hanno fratturato la scapola destra. Stagione ovviamente finita e carriera a rischio, ma grazie alla Towson University, militante nella Colonial Athletic Association, ha avuto l’opportunità di ritornare a giocare. Jeter ha frequentato la Spartanburg High School poi si è trasferita alla Gulf Coast State, dove ha giocato per un anno, ed infine alla Towson University, rimanendovi tre stagioni. È stata eletta giocatrice prestagionale dell’anno 202021 della Colonial Athletic Association ed è stata la prima atleta di Towson ad essere stata inserita per tre volte consecutive nella prima squadra della CAA, oltre a essere stata premiata per due volte nella squadra difensiva della CAA. Inoltre ha portato Towson al torneo NCAA nel 2019.

Quella di Faenza sarà la sua prima esperienza in un campionato seniores e ovviamente in Europa.

Jeter completa il reparto esterne dell’E-Work che vede anche Moroni e Cupido come playmaker e Policari e Hinriksdottir come ali piccole. Mancano dunque tre pedine nel reparto lunghe da affiancare a Kunaiyi-Akpanah. Slot che saranno occupati da una giocatrice comunitaria, da una italiana d’esperienza e da una giovane nel giro dell’Under 20 che potrebbe essere Lucia Savatteri, nell’ultima stagione alla Virtus Cagliari in A2.

Luca Del Favero

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?