Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

La Reno con l’entusiasmo a mille è pronta alla sfida con la capolista

I ravennati, secondi, saranno sul campo della Comacchiese col Massa Lombarda pronto a riavvicinarsi alla vetta

L’esultanza dei giocatori della Reno, seconda, dopo l’ultima vittoria e domenica ci sarà il match clou sul campo della Comacchiese prima della classe
L’esultanza dei giocatori della Reno, seconda, dopo l’ultima vittoria e domenica ci sarà il match clou sul campo della Comacchiese prima della classe
L’esultanza dei giocatori della Reno, seconda, dopo l’ultima vittoria e domenica ci sarà il match clou sul campo della Comacchiese prima della classe

"Potrebbe essere la svolta del campionato, ma potrebbe anche approfittarne il Massa Lombarda per avvicinarsi". La sconfitta della capolista Comacchiese a Meldola, e i contemporanei successi di misura di Reno e Massa Lombarda rispettivamente contro Fratta Terme e Bagnacavallo, hanno rimescolato le carte al vertice del campionato di Promozione dove, a 3 giornate dalla fine della ‘regular season’, la situazione è ancora in bilico. La classifica vede infatti: Comacchiese 49 punti; Reno 48; Massa Lombarda 45. La corsa al primo posto finale e quindi alla promozione diretta è racchiusa tutta qui.

E domenica è in calendario lo scontro diretto Comacchiese-Reno. Un derby delle valli che metterà in palio punti pesantissimi, mentre il Massa Lombarda andrà sul velluto contro il fanalino di coda Castrocaro.

Christian Bonarrigo ha fatto le carte del rush finale. Il ds della formazione di Sant’Alberto è apparso molto realista: "La sfida contro la Comacchiese è ovviamente molto importante, e potrebbe ridisegnare la classifica. Ma poi ci saranno da giocare le ultime 2 giornate. Il nostro calendario, dovendo affrontare Faenza in casa e Bagnacavallo fuori, è leggermente più in salita rispetto a quello della Comacchiese, che dovrà vedersela con Fratta Terme in trasferta e Fosso Ghiaia in casa".

All’orizzonte si prospetta tuttavia un match dai grandi contenuti: "È la sfida di cartello. Ci sarà il pubblico delle grandi occasioni. La Comacchiese, che contro di noi ha perso le ultime 2 sfide, potrà contare sul fattore campo, ma anche da Sant’Alberto e da Ravenna sono annunciati tanti tifosi al seguito".

Rispetto al vittorioso match d’andata (finito 1-0 con rete di Baldi a metà del primo tempo), gli organici delle due formazioni sono rimasti immutati. La Reno dovrà fare a meno della punta Montemaggi (infortunato), mentre la capolista potrebbe rinunciare ancora all’esperto attaccante Maiorano: "Fare dei pronostici – ha concluso il direttore sportivo Bonarrigo – è pressoché impossibile. Si tratta della classica partita da ‘tripla’".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?