Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 apr 2022

Lussignoli: "Non possiamo sbagliare nulla"

Ravenna, il centrocampista pronto a scendere in campo contro il Carpi per la squalifica di Calì: "Se toccherà a me, mi farò trovare pronto"

29 apr 2022
Andrea Lussignoli è sceso in campo da titolare l’ultima volta a Prato (vinta 4-1)
Andrea Lussignoli è sceso in campo da titolare l’ultima volta a Prato (vinta 4-1)
Andrea Lussignoli è sceso in campo da titolare l’ultima volta a Prato (vinta 4-1)
Andrea Lussignoli è sceso in campo da titolare l’ultima volta a Prato (vinta 4-1)
Andrea Lussignoli è sceso in campo da titolare l’ultima volta a Prato (vinta 4-1)
Andrea Lussignoli è sceso in campo da titolare l’ultima volta a Prato (vinta 4-1)

Andrea Lussignoli, con quale spirito si affronta il match col Carpi alla luce del pareggio del Rimini col Ghiviborgo?

"Lo spirito deve essere sempre lo stesso, cioè quello di vincere e di far divertire i tifosi, e soprattutto di divertirci noi in campo. Il pareggio del Rimini non ci cambia nulla. Guardiamo piuttosto a noi stessi, senza distrazioni, cercando di vincere le partite, a cominciare da quella di domani col Carpi".

Giocare, sapendo già il risultato degli avversari, ma con l’obbligo di dover vincere, è un vantaggio o uno svantaggio?

"Sappiamo il risultato del Rimini, è vero, e sappiamo che vogliamo vincere. Non so se è un vantaggio o uno svantaggio. Sinceramente, sapere cosa ha fatto il Rimini, non cambia la nostra prospettiva".

La squalifica di Calì, le permetterà molto probabilmente di tornare nell’undici titolare nel ruolo di mezzala. Come affronta questa ‘responsabilità’?

"Non è una responsabilità, perché mi alleno come se dovessi sempre giocare. Questa opportunità non mi cambia l’approccio. Se il mister deciderà che toccherà a me, sarò certamente pronto, come sempre del resto. È più che altro una occasione, e mi impegnerò per fare bene, mettendomi al servizio della squadra".

Cambia qualcosa dal punto di vista tattico?

"Dal punto di vista tattico non so se cambierà qualcosa. Aspettiamo la rifinitura, poi vedremo come andrà".

L’ultima partita da titolare, l’ha giocata a Prato. Una trasferta positiva sotto molti punti di vista, perché il Ravenna vinse 4-1. Cosa ricorda di quel match?

"È stata una trasferta positiva perché abbiamo vinto, ma avremmo potuto fare molti più gol. Ricordo anche che rischiammo di prenderne più di uno. In partite come quella, non deve succedere, soprattutto per gli obiettivi che ci siamo posti. Dobbiamo essere sempre concentrati e sempre sul pezzo, perché non possiamo sbagliare niente".

Che avversario vi aspettate domani al Benelli? Il Carpi, settimo a -4 dai playoff, sembra particolarmente determinato nel voler raggiungere l’obiettivo della post season...

"Il Carpi è una squadra forte. Ha individualità di rilievo. Ha un impianto di gioco molto organizzato. Ci aspettiamo un avversario che verrà a Ravenna per giocare a calcio e per vincere. Noi sappiamo cosa dobbiamo fare, così come sappiamo quello che ci serve per vincere".

L’ultima gara che avete disputato al Benelli è stata in occasione del vittorioso derby col Rimini. Quella stessa cornice di pubblico potrebbe aiutarvi nell’obiettivo di vincere e di portare a -3 il distacco dal Rimini?

"La vittoria sul Rimini è stata una grande partita, sia per noi, sia per i tifosi. Avere gli spalti gremiti costituisce sempre un valore aggiunto. Noi daremo sempre tutto, mentre i nostri tifosi ci daranno una grossa mano. Speriamo di rivedere così tanta gente, capace di spingerci verso la vittoria".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?