Con la ’cerimonia della campanella’. Malavasi passa la fascia a Pietri

Il neo sindaco (ed ex assessore) ringrazia: "Sono emozionato ma soprattutto entusiasta per il futuro del nostro Comune". .

Con la ’cerimonia della campanella’. Malavasi passa la fascia a Pietri

Con la ’cerimonia della campanella’. Malavasi passa la fascia a Pietri

"Oggi inizia un nuovo percorso da scrivere insieme. Sono felice e onorato di diventare il sindaco di Rio Saliceto, rappresentando così la scelta maggioritaria della cittadinanza. Grazie a tutti coloro che mi hanno permesso di arrivare fino a qui, e grazie a chi ha creduto nel nostro progetto. Siamo emozionati per l’obiettivo raggiunto, ma soprattutto entusiasti per il futuro del nostro Comune. Grazie a tutti voi".

E’ questo il messaggio che Daniele Pietri ha voluto indirizzare ai suoi compaesani, a Rio Saliceto, subito dopo l’ufficializzazione del risultato elettorale. Il passaggio delle consegne tra il sindaco uscente, Lucio Malavasi, e quello appena eletto, Daniele Pietri, è avvenuto con la simbolica consegna della campanella. Proprio come accade all’insediamento del capo del governo nazionale, al momento dell’insediamento del Presidente del Consiglio.

Per Pietri si tratta di continuare un’esperienza amministrativa già avviata nel precedente mandato, in veste di assessore comunale. Dunque, non manca l’esperienza all’interno dell’istituzione locale. E non manca neppure lo spazio per i ringraziamenti: "Un grazie ai candidati della lista, che hanno accettato di accompagnarmi e appoggiarmi in questo percorso. Confido che questo non sia un traguardo, ma una strada lunga da percorrere insieme".

Antonio Lecci