"Farò il sindaco a tempo pieno. In aspettativa dal mio lavoro"

La scelta di Codelupi: "Serve un grande impegno. Decisione presa per rispetto . dei cittadini e dei miei colleghi".

"Farò il sindaco a tempo pieno. In aspettativa dal mio lavoro"

"Farò il sindaco a tempo pieno. In aspettativa dal mio lavoro"

Si sta completando il passaggio di consegne all’ufficio del sindaco, al municipio di Boretto, dopo l’insediamento di Andrea Codelupi.

"Un passaggio favorito dal fatto – spiega il diretto interessato – che arrivo da cinque anni come vicesindaco. Dunque, con il mio predecessore, Matteo Benassi, aveva già iniziato le operazioni".

Codelupi ha deciso di prendersi l’aspettativa sul lavoro (è da anni impiegato bancario al Credem a Reggio) per potersi dedicare all’attività pubblica a tempo pieno.

"Credo che ci sia bisogno di una presenza costante – prosegue Codelupi –. Non potevo fare il sindaco chiedendo costantemente permessi e autorizzazioni sul lavoro. La mia è stata una scelta che punta al rispetto dei cittadini e anche al rispetto dei colleghi di lavoro. C’è il bisogno di allacciare un rapporto con la comunità, in un dialogo costante. Se avessi continuato il mio lavoro non avrei potuto operare in modo adeguato come sindaco. Sarò un primo cittadino a tempo pieno".

Intanto, guarda con speranza ai progetti futuri già in cantiere in paese, come il rifacimento di via Felice Montanari, l’ex Genio Civile, i lavori alle scuole d’infanzia, fino alla riqualificazione di gran parte del lido Po.

Antonio Lecci