Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 giu 2022

Dosso fa il bis: quarta in 11’’42 Bouih cade, ma arriva secondo

Al Challenge di Firenze grande gara di Roberto Boni: chiude terzo e si qualifica per i campionati italiani

6 giu 2022
Roberto Boni, 22 anni, della Self, si è qualificato per i tricolori di Rieti
Roberto Boni, 22 anni, della Self, si è qualificato per i tricolori di Rieti
Roberto Boni, 22 anni, della Self, si è qualificato per i tricolori di Rieti
Roberto Boni, 22 anni, della Self, si è qualificato per i tricolori di Rieti
Roberto Boni, 22 anni, della Self, si è qualificato per i tricolori di Rieti
Roberto Boni, 22 anni, della Self, si è qualificato per i tricolori di Rieti

Quando gareggiano vari atleti e a svariati livelli, è difficile dire se si sia trattato di un week positivo per la nostra atletica leggera, con qualcuno soddisfatto della propria prestazione e altri un po’ meno. Partiamo comunque dai nostri due azzurri, Zaynab Dosso impegnata in Polonia sui 100 metri e Yassin Bouih presente ad un meeting spagnolo sui 3000 siepi.

La Dosso ha ripetuto il risultato di venerdì, sia nel piazzamento, sia nel tempo, finendo quarta nel crono di 11’’42; difficile era poter impensierire la locale Ewa Svoboda che ha vinto in 11’’08, mentre è mancato qualcosa per disturbare la statunitense Shannon Ray seconda in 11’’19 e la polacca Anna Kielbasinska in 11’’22. Dietro la Dosso, la britannica Bianca Williams in 11’’44 e un’altra polacca con lo stesso tempo.

Yassin Bouih, invece, se n’è andato in Spagna, ad Andujar, per disputare un 3000 siepi che non è proprio la sua specialità. E l’ha corso bene, ottenendo un bel secondo posto con il suo personale di 8’29’’54, dietro al solo gibutiano Mohamed Ismail in 8’24’’67 e davanti all’etiope Tesfaye Deriba in 8’30’’84. Bouih si è migliorato di oltre un secondo e oggi ha la terza prestazione italiana stagionale. E veniamo al Challenge di Firenze, sorta di trial che qualifica ai campionati italiani. Ce la fa Roberto Boni della Self con una grande gara sui 3000 siepi chiusi al terzo posto (ne passavano cinque) con il personale di 8’55’’73. Okay anche due reggiani tesserati per la Fratellanza Modena: Michele De Berti è quinto sugli 800 in 1’50’’92, mentre Alessia Baldini dà il suo grande contributo alla staffetta 4x400 che vince in un ottimo 3’42’’33. Non ce la fa invece la staffetta 4x100 maschile della Self, ottava in 41’’68 e nemmeno due atleti che con i recenti tempi avevano un po’ illuso: Sara Cantergiani è settima in finale in 1’02’’08 sui 400 hs. (dopo i grandi progressi mostrati in batteria), mentre Elena Fontanesi incappa in una giornata no ed è squalificata nei 3000 siepi.

Claudio Lavaggi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?