Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

"Ora sotto con gli altri 40 minuti"

Il giorno dopo la battaglia con il Bahcesehir il post più condiviso dai giocatori della Pallacanestro Reggiana ha un numero ben in evidenza: 3513. Come i tifosi che hanno colorato e riscaldato di passione la Unipol Arena di Bologna, rendendo comunque indimenticabile questo primo atto della finale di Fiba Europe Cup. "Orgoglioso di questa squadra e grazie a tutti i presenti per la splendida atmosfera che avete creato" ha scritto Andrea Cinciarini, seguito a ruota anche da Bryant Crawford - di solito poco ‘social’ - così come Arturs Strautins che si è trovato a fare colazione con Justin Johnson e le rispettive compagne con l’immancabile Vivi, la figlioletta dell’ala-pivot americana che è ormai la mascotte ufficiale della squadra. "Grande battaglia ieri sera e adesso sotto con altri 40 minuti!" ha scritto Stevie Thompson, importantissimo nel break di 20-5 che ha riportato in vita la Unahotels così come Filippo Baldi Rossi, il cui lavoro sotto le plance non è passato in secondo piano. Il lungo nativo di Vignola si è preso gli applausi del pubblico e i complimenti di Riccardo Sbezzi, l’agente del giocatore, presente per l’occasione. Silenzio invece da parte di Mikael Hopkins, probabilmente deluso dalla propria prestazione. Senza voler trovare ad ogni costo dei colpevoli per la sconfitta, il centro è stato senza dubbio il giocatore che ha deluso di più rispetto a quello che è il potenziale. Perdere di tre punti, con un totem come ‘Hop’ che non lascia il segno (29 al tiro e appena 9 di valutazione) è tutto sommato un affare. Al ritorno sarà proprio lui uno dei primi a dover dare la scossa.

Francesco Pioppi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?