Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 giu 2022

"Se vuoi vincere non puoi puntare sui giovani"

Tosi: "Salerno mi ha fatto delle accuse dure, è stato sfacciato, ma sincero. Non ho mai speso un euro in più del budget"

4 giu 2022
andrea ligabue
Sport

di Andrea Ligabue Se n’è andato via alla Zeman: tirandosi dietro un piccolo trolley e con una cartella porta documenti sottobraccio. Mancava una spicciolata di minuti alle 14, quando Doriano Tosi si è chiuso per l’ultima volta dietro le spalle la porta di accesso a quella che è stata la sua casa per tre anni. Diciamo pure che ne era il ’padrone’, pur non avendo una sola quota della Reggiana. Una sottolineatura fatta non a caso, perché alla fine è una delle cause che hanno decretato il suo game over in granata. Ma andiamo con ordine. Con l’ex direttore sportivo che si presenta col sorriso alla sua ultima conferenza stampa granata. "C’è più gente oggi che quando mi sono insediato", la battuta di Doriano, che così chiarisce subito che non sarà un addio al veleno. Direttore, in tanti non avrebbero puntato un euro sul fatto che il matrimonio Amadei-Tosi potesse finire. "Conosco Romano da sempre e quando in società ci sono persone che mettono soldi, giustamente ne tiene conto. Così è stato". Andiamo subito al punto. Nel comunicato parlate di decisione condivisa, in realtà Salerno non le ha risparmiato dure accuse. "Apprezzo la sincerità di Carmelo e il fatto che me le abbia rivolte di persona. E’ stato un po’ sfacciato, ma lo perdono...". Il presidente, al quale si sono poi accodati gli altri soci di minoranza, punta il dito su due cose... "Lo so bene (sorride, ndr): le ultime due stagioni fallimentari e la mancata valorizzazione dei giovani". Che ne pensa? "Sulla retrocessione faccio fatica a difendermi. Anche se ritengo che il budget per la Serie B era basso. Avrei dovuto suonare la campanella dell’allarme, ma non l’ho fatto. Sull’ultima stagione non me la sento di parlare di fallimento dopo che abbiamo totalizzato 86 punti. Ma è vero che l’obbiettivo era la Serie B e ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?