Andrea Sottil, allenatore dell’Ascoli,. sembra dire: «L’1-1 oggi va benissimo»
Andrea Sottil, allenatore dell’Ascoli,. sembra dire: «L’1-1 oggi va benissimo»
di Giuseppe Marotta Come ai tempi d’oro di "Tutto il calcio minuto per minuto", quella di oggi sarà una giornata d’altri tempi tutta da vivere con ben dieci gare in contemporanea (si gioca alle 14). La Reggiana (31) deve chiaramente pensare a battere il Pordenone (41), ma inevitabilmente l’occhio del tifoso ogni tanto cadrà anche sul risultato delle altre. Partiamo dal basso: l’Entella (23) ospita il Vicenza (41), e la retrocessione diretta in C potrà essere già...

di Giuseppe Marotta

Come ai tempi d’oro di "Tutto il calcio minuto per minuto", quella di oggi sarà una giornata d’altri tempi tutta da vivere con ben dieci gare in contemporanea (si gioca alle 14). La Reggiana (31) deve chiaramente pensare a battere il Pordenone (41), ma inevitabilmente l’occhio del tifoso ogni tanto cadrà anche sul risultato delle altre. Partiamo dal basso: l’Entella (23) ospita il Vicenza (41), e la retrocessione diretta in C potrà essere già ufficiale oggi se i liguri faranno lo stesso risultato del Cosenza (rimarrebbero così a -9 dai calabresi a tre turni dal termine). Arriviamo al match clou: c’è grande attesa per Cosenza (32)-Pescara (29), per entrambe è vietato fallire, coi calabresi che vorranno accorciare sull’Ascoli, mentre per gli abruzzesi si tratta dell’ultimo treno per agguantare i playout. La Reggiana dovrà, verosimilmente, tifare per un pari: in questo modo il Cosenza non scapperebbe e il Pescara non si avvicinerebbe troppo. Per Gianluca Grassadonia, tecnico del Pescara, sarà la panchina numero 300 in carriera. L’Ascoli (37) ospiterà la capolista Empoli (67): le inseguitrici, tra cui ovviamente la Reggiana, dovranno tifare Empoli sperando che l’Ascoli inizi a perdere terreno, anche perché ad oggi, col +5 sul Cosenza, sarebbe salvo direttamente senza dover disputare i playout. Il mister dell’Ascoli, Andrea Sottil, è a caccia della vittoria numero 100 nei campionati professionistici. L’Empoli ha le giuste motivazioni: in caso di vittoria, e contemporanea sconfitta della Salernitana col Monza, festeggerebbe con tre turni d’anticipo il ritorno in Serie A. Il Frosinone (40) ospiterà un Pisa (44) relativamente tranquillo: per i ciociari è fondamentale fare punti per allontanare la zona playout. Cremonese (43)-Reggina (47) vedrà i lombardi cercare i punti per la matematica salvezza, mentre i calabresi sognano i playoff (oggi a -2). Brescia (44)-Spal (50) serve più agli estensi per migliorare l’attuale settima posizione e blindare i playoff; Venezia (53)-Chievo (49) importante per i playoff, così come Lecce (61)-Cittadella (50) e Salernitana (60)-Monza (55), con Lecce, Salernitana e Monza in lotta per la seconda posizione. Il programma: Venezia-Chievo, Lecce-Cittadella, Ascoli-Empoli, Entella-Vicenza, Salernitana-Monza, Cosenza-Pescara, Frosinone-Pisa, Reggiana-Pordenone, Cremonese-Reggina, Brescia-Spal.