L’assessore al turismo di Guastalla, ed esperto ciclista, Ivan Pavesi
L’assessore al turismo di Guastalla, ed esperto ciclista, Ivan Pavesi

Dopo il Giro d’Italia, transitato in Appennino, ora tocca alla Bassa, alla zona del fiume Po, essere interessata da un altro importante evento ciclistico: il 44° Giro d’Italia under 23. La quarta tappa della più prestigiosa corsa per giovani atleti del pedale è in programma per domenica 6 giugno, con partenza da Sorbolo-Mezzani, nel Parmense, per raggiungere Guastalla, dove sono previste le premiazioni. Una gara a cronometro che transiterà anche dalle parti della celebre piazza di don Camillo e Peppone a Brescello, dal lido di Boretto, da piazza Bentivoglio a Gualtieri, fino ad arrivare in via Gonzaga a Guastalla. Sono attesi 176 corridori di 35 team di quattordici Paesi. "Siamo orgogliosi di essere stati scelti e di contribuire alla organizzazione di questa bellissima gara – spiega Ivan Pavesi, assessore al turismo del Comune di Guastalla, oltre che esperto ciclista – in quanto si tratta della sfida più lunga e complessa per ragazzi dai 19 ai 23 anni, il palcoscenico ideale per mettersi in mostra davanti ai selezionatori dei maggiori team del mondo". Il Giro under 23 prevede dieci tappe. Quella che passa sulle sponde del Po è la quarta: una frazione a cronometro completamente pianeggiante di 25,4 km. A Guastalla la gara terminerà in strada Gonzaga, mentre in piazza Mazzini sarà allestito il palcoscenico per le premiazioni. Si cercano volontari, tra associazioni e gruppi, per vigilare sui varchi stradali durante la gara (tel. 0522-839761).

Antonio Lecci