ANNA MARIA NIVES CONCOLINO
Cronaca

Cricca tra gli angeli del fango: "Ragazzi venite, abbiamo bisogno di tutti"

Il cantante riccionese protagonista di ’Amici’ è uno dei volontari impegnati nelle zone flagellate dal maltempo: "Qui è un disastro, ma ci risolleveremo"

Giovanni Cricca sta lavorando come volontario nelle zone alluvionate: è stato anche a Cesena e nel Faentino

Giovanni Cricca sta lavorando come volontario nelle zone alluvionate: è stato anche a Cesena e nel Faentino

Riccione, 22 maggio 2023 – Da palco di Amici in tivù alle terre devastate dall’alluvione a Cesena e nel Faentino. Appesa per alcuni giorni la chitarra al chiodo, il giovane cantautore riccionese Giovanni Cricca ha indossato gli stivaloni e, pala in mano, insieme alla sorella Naomi e a due amici, Armando e Marco, da venerdì è impegnato a spalare fango e detriti nelle zone più colpite. Senza paura di sporcarsi le mani lavora a testa bassa, mentre su Instagram lancia messaggi per invitare altri giovani a fare altrettanto.

Approfondisci:

Nek con i volontari dell’alluvione a Forlì: pala e canzoni. Video

Nek con i volontari dell’alluvione a Forlì: pala e canzoni. Video

“Ciao raga’, sono andato a dare una mano ad alcuni dei tantissimi cesenati che avevano le cantine piene d’acqua, le case allagate e tutto il resto!". Poi, prima di andare a Faenza: "Parlo ai giovani romagnoli come me, e non solo. Nei prossimi giorni chiunque voglia venire a dare una mano, c’è tanta gente che ha bisogno... Anche solo per fare una semplice catena umana e riempire i secchi d’acqua. Fate girare, la Romagna non molla!". Ieri Cricca, col sorriso che lo accompagna costantemente, ha spiegato: "Anche oggi (ieri per chi legge, ndr ) siamo tra gli alluvionati. Siamo stati anche a Faenza, nella zona più colpita, dove abbiamo trovato una situazione peggiore, un disastro. Si resta a bocca aperta, ma con il sorriso si lavora meglio. Questo è il mio motto, la forza di noi romagnoli, anche se siamo pieni di fango da testa a piedi".

Vip in campo per gli alluvionati: da Laura Pausini a Gianni Morandi, da Gene Gnocchi a Jovanotti

Coordinati dalla Protezione civile e con un gruppo di volontari che fanno riferimento alla comunità Papa Giovanni XXIII, che tra Cesena, Faenza e Ravenna ha visto duramente colpite varie case famiglia e alcune famiglie affidatarie, Giovanni e sua sorella continueranno a prestare il loro aiuto anche nei prossimi giorni, spinti anche dai valori trasmessi da papà Giacomo e da mamma Nadia, operatori della stessa associazione. "Sono tanti i giovani che si danno da fare – conclude Cricca – ma l’aiuto non è mai abbastanza. Per questo tutti sono i benvenuti. Se tutto andrà bene, anche nel pomeriggio continueremo a dare una mano". Un gesto apprezzato dagli alluvionati, e anche dai suoi numerosi fan che in rete hanno lasciato tanti commenti, come "Sei speciale, bravo", o "Da romagnola tifavo per te, vedo che non ti smentisci mai". C’è chi ricorda poi come che "già nel corso del talent Giovanni aveva mostrato il suo cuore d’oro e ora insieme ad altri ragazzi è sceso per le strade della sua terra per aiutare a spalare il fango".