Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 ago 2022
donatella filippi
Sport
4 ago 2022

Caccia al terzino, il cerchio si stringe

Quattro i nomi sulla lista del ds del Rimini, Andrea Maniero: Mosti, Tofanari, Semprini e Noce. Tempi più lunghi per l’attaccante

4 ago 2022
donatella filippi
Sport
Il terzino destro Niccolò Tofanari, classe ’98, la passata stagione all’Ancona
Il terzino destro Niccolò Tofanari, classe ’98, la passata stagione all’Ancona
Il terzino destro Niccolò Tofanari, classe ’98, la passata stagione all’Ancona
Il terzino destro Niccolò Tofanari, classe ’98, la passata stagione all’Ancona
Il terzino destro Niccolò Tofanari, classe ’98, la passata stagione all’Ancona
Il terzino destro Niccolò Tofanari, classe ’98, la passata stagione all’Ancona

di Donatella Filippi

Presto inizierà il vero valzer degli attaccanti in serie C e il Rimini si farà trovare pronto per chiudere il cerchio con gli uomini-gol, dopo l’arrivo di Santini e la conferma di Mencagli. Ma prima, presumibilmente, i biancorossi completeranno il pacchetto arretrato consegnando nelle mani di Marco Gaburro quell’esterno che manca all’appello. Un terzino di fascia destra, ma che all’occorrenza sappia anche adattarsi dall’altra parte. I rumors di mercato iniziano a farsi più insistenti e la rosa dei pretendenti inizia a restringersi. Il direttore sportivo dei biancorossi Andrea Maniero guarda con insistenza verso Ancona, cosa per altro non nuova dopo gli arrivi di Sereni e Delcarro dalle Marche. Un profilo sul quale il club di piazzale del Popolo sta ‘insistendo’ è quello di Niccolò Tofanari. Classe ’98, originario di Firenze, la scorsa stagione nell’Ancona ha messo insieme 29 presenze. Diciassette l’anno prima quando l’Ancona si chiamava Matelica. Cresciuto nelle squadre Primavera di Roma e Torino, in C ha giocato anche con Pontedera, Gubbio e Fano per poi collezionare due presenze in B con l’Ascoli. Restando ad Ancona non dispiace ai biancorossi nemmeno Mario Noce, di un anno più grande (’99), originario di Catania.

Venti presenze lo scorso anno per lui nelle Marche. Lui che la Romagna la conosce già bene per aver giocato in serie D, era la stagione 2018-2019, con il Cesena. Poi ci sono anche Alessandro Semprini e Luca Mosti. Entrambi classe ’98, lombardo il primo e toscano il secondo. Semprini la passata stagione ha indossato la maglia della Carrarese in serie C (32 presenze), Mosti quella del Ghiviborgo in serie D (17 presenze da gennaio in poi e 5 gol).

Presumibilmente nei prossimi giorni la rosa di nomi diventerà ancora più ridotta, prima di chiudere la trattativa con quello che presto diventerà l’ultimo acquisto estivo per la difesa. Per poi concentrarsi su attaccante ed esterno di fascia destra. Oppure su una prima punta che possa, all’occorrenza, anche giocare sulla fascia destra. Qui la battaglia si fa più accesa e presumibilmente più lunga. Il valzer dei bomber è appassionante, ma sicuramente anche più snervante. Non resta che attendere.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?