Ci siamo. Tutto è pronto per il gran finale dell’International Rally Cup 2021 e quale migliore chiusura di stagione se non quella di un Mundialito Triveneto che, tra moderne e storiche, conterà al via quasi duecento partenti. Venerdì e sabato arriva il Rally Città di Bassano. Per il pilota di Taglio di Po si tratterà di una sorta di gara di casa, risultata travagliata nel suo avvicinamento....

Ci siamo. Tutto è pronto per il gran finale dell’International Rally Cup 2021 e quale migliore chiusura di stagione se non quella di un Mundialito Triveneto che, tra moderne e storiche, conterà al via quasi duecento partenti. Venerdì e sabato arriva il Rally Città di Bassano. Per il pilota di Taglio di Po si tratterà di una sorta di gara di casa, risultata travagliata nel suo avvicinamento. "Abbiamo vissuto un approccio di gara burrascoso – racconta Bellan – perché mi sono ritrovato senza navigatore, a pochi giorni dalla chiusura delle iscrizioni. Grazie, di cuore, a Debora Guglieri che ha deciso di affrontare le ricognizioni con me, iscrivendosi, perché non avevo ancora trovato una soluzione. Sapevamo già che lei non sarebbe venuta ma questo mi ha permesso di continuare a cercare. Alla fine ci siamo riusciti ed abbiamo risolto il problema". Alla prima uscita dell’annata con Serena Mattivi il portacolori di Ab Motorsport, sostenuto sempre da Monselice Corse, tornerà al volante della Peugeot 208 Rally 4 di Baldon Rally, nell’intento di non macchiare un ruolino di marcia impeccabile in questo IRC 2021. Firmatario di tre secondi posti consecutivi al debutto nella serie, escludendo la parentesi nera dell’Appennino Reggiano, il pilota di Taglio di Po avrà l’opportunità, conti alla mano, di giocarsi addirittura il secondo ed il terzo posto nel campionato, grazie al coefficiente maggiorato a 1,5. Una situazione riflessa anche in ottica di 208 Rally Cup Pro. Il trofeo Rally Anthea Italia sembra essere ormai una pura formalità, in virtù di un margine di duemila punti sul secondo. "Siamo attualmente al quinto posto in campionato – racconta Bellan –. Ma i distacchi sino al secondo sono molto contenuti ed il coefficiente maggiorato potrebbe essere determinante. In una gara secca può succedere di tutto ma è naturale che non andremo a Bassano pensando di vincere. Questo campionato è stato molto istruttivo per me, lo si è visto anche all’ultimo Casciana, ed al Bassano ci sarà tutta gente che va forte".