Alberto Chillon (Foto Donzelli)
Alberto Chillon (Foto Donzelli)

Calvisano (Brescia), 6 maggio 2018 - La FemiCz si è vista sfuggire l’accesso alla finale scudetto all’ultimo secondo, proprio nell’azione che precedeva il fischio finale di Vivarini.

A condannare i «bersaglieri» un maligno drop, quello della disperazione, di Novillo che ha portato i bresciani sul 24-20 e quindi in finale a Padova contro il Petrarca. Un solo punto ha deciso la qualificazione del Calvisano che all’andata aveva perso a Rovigo per 12-9.