Bologna, 11 giugno 2017 –   Urne aperte dalle 7 alle 23 per le elezioni Comunali. È crollata di dieci punti in Emilia Romagna, l'affluenza alle urne nei venti comuni chiamati al voto. In regione ha votato appena il 55,5%, un dato sensibilmente al di sotto della media nazionale che è del 59,8, in calo rispetto al 65,5 del 2012.

CLICCA QUI PER TUTTI I RISULTATI DELL'EMILIA ROMAGNA

AFFLUENZA  - Il dato dell'affluenza alle urne per le elezioni amministrative, alle ore 23 in Emilia Romagna è del 55,52% (era il 38,91% alle 19 e al 19,43% alle 12)  inferiore rispetto al dato nazionale che poco sopra il 61% (tutti i dati), era del 42,91% alle 19, 19,36% alle 12.

A Budrio (Bologna), alle 23 l'affluenza è del 53,99% (42,54% alle 19; 21,39% alle 12).

Nella provincia di Ferrara l'affluenza alle 23 è del 55,75 (alle 19 è del 40,16, alle 12 era di 20,65%). Comacchio 52,06 alle 23 (37,36 alle 19, 18,77% alle 12) e Terre del Reno 64,68 alle 23 (46,92 alle 19, 25,19% alle 12).

Nel Riminese l'affluenza alle 23 è del 60,56 (alle 19 41,73%, alle 12 18,15%). Coriano alle 23 del 55,96% (alle 19 39,87% 18,56% alle 12), Morciano di Romagna alle 23 del 61,59% (alle 19 43,57%19,65% alle 12) e Riccione alle 23 del 61,78 (alle 19 41,95%, 17,74% alle 12).

In provincia di Ravenna si è votato a Riolo Terme: alle 23 affluenza al 58,08, alle 19 aveva votato il 38,95% degli elettori (19,16% alle 12).

In provincia di Modena alle 23 ha votato il 50,91% degli aventi diritto: a Castelnuovo Rangone alle 23 42,60% (alle 19 il 30,13%, alle 12 erano 14,82%), a Novi di Modena alle 23 il 55,16% (alle 19 il 38,19%, alle 12 20,55%) e a Vignola alle 23 il 54,15(alle 19 il 37,88%, alle 12 erano 18,06%).

Nella provincia di Forlì-Cesena alle 23 ha votato il 54,31% degli elettori (alle 19 il 36,88%, alle 12 erano 19,13%): a Castrocaro Terme e Terra del Sole alle 23 ha votato il 56,24% degli aventi diritto (alle 19 37,97%; alle 12 20,79%), a Dovadola alle 23 il 65,10% (alle 19 45,66%, alle 12 22,90%), a Longiano il 50,04 alle 23 (alle 19 33,82%; 16,74 delle 12).

Fatti salvi i capoluoghi di provincia Parma e Piacenza, i riflettori sono puntati su Riccione, Budrio, Comacchio e Vignola, vale a dire le città che superano i 15mila abitanti. Una soglia importante, poiché al di sotto e al di sopra di essa vengono adottati due distinti sistemi elettorali.

Elezioni comunali, l'Italia al voto. Segui i risultati in diretta