Modena, 6 aprile 2017 - Questa mattina a Castelnuovo, davanti all'Alcar Uno, c'è stata l'ennesima protesta orchestrata dai Cobas, che chiedono da mesi il reintegro di 55 lavoratori licenziati. Sul posto è intervenuta la polizia in assetto antisommossa, ma stavolta, a parte qualche spintone, non sono stati usati né i lacrimogeni né i manganelli sui manifestanti, che erano quasi duecento. Molti disagi invece per la circolazione, che su via della Pace è rimasta bloccata per ore, e per diversi automobilisti di passaggio, che sono stati fermati da alcuni scioperanti. I

n un'occasione è anche scoppiata una lite tra un conducente e due operai, che hanno danneggiato la vettura e che sono stati identificati dalla polizia per un'eventuale denuncia. Nel pomeriggio la protesta dei Cobas si è spostata in prefettura, dove i delegati del sindacato sono stati ricevuti dal prefetto Paba. Che con loro ha preso l'impegno di tentare la riapertura delle trattative con la proprietà dell'Alcar.