Riccione (Rimini), 11 ottobre 2017 - Una spacciatrice, un evaso e un clandestino sono finiti in manette durante tre operazioni dei carabinieri di Riccione. A finire per prima in arresto, con l'accusa di detenzione e spaccio, è stata una ragazza di 29 anni, originaria di Roma e residente a Saludecio, notata dai militari dell'Arma mentre cedeva una dose a un'altra persona. Nella sua abitazione sono poi stati trovati 40 grammi di hashish, 18 di marijuana e mille euro in contanti.

A finire nelle mani della giustizia è stato anche un 29enne albanese. L'uomo durante un normale controllo a Riccione è stato trovato senza documenti. I carabinieri hanno scoperto che si trattava di un clandestino, già espulso due volte dall'Italia e per due volte è rientrato non rispettando la legge.

L’ultimo arresto è stato quello di un malvivente napoletano di 25 anni, già arrestato lo scorso agosto per reati legati alla droga e trovato a fare la spesa in un market di Marina centro, quando avrebbe dovuto essere a casa, dovendo scontare i domiciliari.

I carabinieri di Riccione stanno intensificando i controlli, ma stanno anche valutando di attivare chat di quartiere per coinvolgere i cittadini a segnalare episodi di illegalità.