Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
30 apr 2022

Sottil: "Nessun calcolo In campo il miglior Ascoli"

Il tecnico bianconero pensa solo alla sfida con la Cremonese, nessun timore per i sei calciatori in diffida in vista dell’ultima partita contro la Ternana

30 apr 2022
Andrea Sottil
Andrea Sottil
Andrea Sottil
Andrea Sottil
Andrea Sottil
Andrea Sottil

Con il rientro di Buchel ci sono tutti. Sottil vola a Cremona con il pieno di calciatori a disposizione e l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda l’undici da schierare. "So di avere sei diffidati a rischio squalifica – ha detto alla vigilia il tecnico – ma l’unico principio che seguirò sarà quello della miglior squadra da schierare: non farò calcoli". Ragionamento che fa onore all’allenatore bianconero ma che richiederà, a maggior ragione, grande senso di responsabilità da parte del sestetto ‘in bilico’: basterà un cartellino giallo e per Bidaoui, Botteghin, D’Orazio, Falasco, Iliev e Salvi potrebbe saltare il (probabilmente) delicatissimo match di venerdì prossimo con la Ternana. Lo stadio Zini, per la penultima di campionato (ultima per i lombardi) oggi sarà un catino bollente, con più di 12mila spettatori che riempiranno i gradoni già dalla tarda mattinata sognando la serie A diretta. Nel settore ospiti ci saranno anche 403 supporter bianconeri a tenere alta la bandiera del Picchio, ma farsi sentire nella marea grigiorossa sarà un’impresa.

Un modo, in realtà, ci sarebbe: andare in gol (cosa che, tra l’altro, in trasferta i bianconeri hanno fatto spesso e volentieri, non di rado portando a casa pure i 3 punti). La Cremonese vanta un attacco di tutto rispetto (55 gol segnati, in linea con le altre big dell’alta classifica), ma in difesa, con 37 reti subite, non è blindatissima (delle prime sei è, insieme al Monza, la formazione che ha incassato di più). Per l’Ascoli il successo vorrebbe dire, al cento per cento, playoff, ma in realtà Dionisi e soci potrebbero staccare un biglietto anticipato per gli spareggi anche in caso di ‘segno x’ (il Perugia però non deve vincere a Terni) o addirittura di sconfitta (e concomitante ko degli umbri nel derby del Liberati).

Insomma, una grossa mano per il raggiungimento del primo obiettivo stagionale potrebbe arrivare al Picchio proprio dalle Fere. I tifosi della Ternana, messa in archivio la salvezza, vogliono infatti una sola cosa dai ragazzi allenati da Lucarelli: impedire agli acerrimi rivali del Perugia di accedere ai playoff. Per farlo i rossoverdi hanno un solo strumento sicuro, la vittoria. Dal canto suo la Cremonese vorrà i 3 punti per assicurarsi la promozione in A, anche se potrebbe non bastare in quanto ai lombardi servirebbe anche un pareggio tra Monza e Benevento. Ore 14, Cremonese-Ascoli e Ternana-Perugia: tempo di verdetti.

Gigi Mancini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?