Befana, tanti appuntamenti in provincia di Bologna
Befana, tanti appuntamenti in provincia di Bologna

Bologna, 3 gennaio 2019 – Con Natale e Capodanno alle spalle, il giorno più atteso da grandi e piccini è ora la domenica dell'Epifania, da celebrare in grande stile fra sagre e fiere paesane in attesa degli appuntamenti, a fine mese, con la Festa di Sant'Antonio e la macellazione del maiale.

Le prime incursioni della vecchina sulla scopa, però, inizieranno sabato 5 dicembre, con la “Arriva la Befana” di Borgo Tossignano a dividersi la scena con il “Bimbobell Show” di Funo di Argelato, la “Befana dei bambini” di Campeggio di Monghidoro e la “Befanata” di Casalecchio di Reno. Lo stesso giorno, poi, una befana alta 30 metri brucerà durante “La Befana Maggi” dell'omonima frazione di Sant'Agata Bolognese, mentre durerà 48 ore, dal 5 al 6 gennaio, la spettacolare “A brusa la vecia!” di San Matteo della Decima.

LEGGI ANCHE Bologna, dove trovare la Befana

Fra i banchi dei prodotti stagionali e l'animazione per i piccoli, ancora, domenica 6 si festeggerà l'Epifania anche alla “Arriva la Befana” di Pieve di Cento, mentre ad Argelato l'atterraggio dell'anziana signora sarà salutato anche dallo spettacolo de “I burattini di Mattia”. Il “Vola vola la Befana” di Imola, invece, riempirà addirittura di calze e dolciumi, domenica 6, la facciata del Palazzo del Comune, mentre nella vicina capitale del murales andrà in scena la 30esima edizione della suggestiva rievocazione “I Re Magi a Dozza”.

Dopo una meritata pausa da cibo e notti di festa, poi, il 20 gennaio verrà il tempo per il tradizionale “Falò di Sant'Antonio” di Castelletto di Valsamoggia, seguito, il giorno successivo, dalla “Festa di Sant'Antonio” di San Matteo della Decima e, il 27 gennaio, dall'attesa “10° Festa del Maiale” di San Gabriele di Baricella.

Per chi, infine, avesse ancora voglia di calarsi nell'atmosfera natalizia, ricordiamo che, ancora per alcuni giorni, saranno visitabili molti degli speciali presepi allestiti nei paesi della provincia. Chiuderanno infatti domenica 6 quelli di San Lorenzo in Collina, Villa d'Aiano, Pieve di Cento e Olivacci di Alto Reno Terme, mentre quello di Pietracolora di Gaggio Montano si spingerà fino al 5 del mese e quelli di Mascarino e Budrio chiuderanno il 13. Il presepe della ex chiesa dei Frati Cappuccini, ancora a Budrio, invece, attirerà visitatori fino al 31 gennaio.