Studenti irrompono all’Accademia di Belle Arti a Bologna: “Palestina libera”

Gli attivisti prendono parola durante una conferenza stampa ed espongono uno striscione contro la governance accademica, il governo Meloni e Lepore

Bologna, 17 giugno 2024 – Gli studenti pro Gaza hanno fatto irruzione all’Accademia di Belle Arti a Bologna e hanno interrotto la conferenza stampa di “Opentour 2024 – the Art si comunig out”, esponendo uno striscione che criticava la governance accademica, il sindaco Lepore e il governo Meloni.  

Gli studenti pro Palestina all'Accademia delle Belle Arti
Gli studenti pro Palestina all'Accademia delle Belle Arti

"Noi chiediamo che l’Accademia sia un luogo del pensiero libero – esclamano gli studenti pro Palestina – e che venga anche rispettato il voto nel collegio docenti che è stato invalidato e ritenuto illecito.  Anche la nostra voce deve essere ascoltata, siamo parte integrante dell’attività accademica e non vogliamo essere complici del genocidi, neanche lontanamente. Siamo per un’arte che sta per l’esistenza palestinese e che possa mandare un messaggio di non apartheid sionista. L’arte non si arruola, Palestina libera”.