Paola Cortellesi in un Modernissimo sold out: “Un po’ del mio successo è merito di Monicelli”

L’attrice e regista del film record di incassi ‘C’è ancora domani’ a Bologna per presentare il capolavoro sottostimato ‘Risate di gioia’. Tanti applausi per lei

Bologna, 27 novembre 2023 – Forse un pizzico del successo di ‘C’è ancora domani’ di Paola Cortellesi è merito anche di ‘Risate di Gioia’ di Mario Monicelli. Lo ha spiegato l’attrice e regista alla presentazione del capolavoro sottostimato con Totò e Anna Magnani, in un Cinema Modernissimo sold out.

Paola Cortellesi al Cinema Modernissimo, tanti applausi per lei
Paola Cortellesi al Cinema Modernissimo, tanti applausi per lei

“Io sono cresciuta con questi film – ha detto Cortellesi -. Li vedevo ad agosto, sulla Rai, facevano parte della programmazione estiva. Mettere insieme tragedia e commedia, come Monicelli ha fatto in questa pellicola, è sempre stato un mio pallino: sono cresciuta con capolavori come il suo, non mi sono inventata niente”.

Anche il film di Cortellesi è in bianco e nero perché “è così che immaginavo i racconti delle mie nonne – ha spiegato l’attrice -, proprio come le pellicole del neorealismo rosa”.

C’è ancora domani è il film italiano più visto dell’anno. Ha sfondato il tetto dei 20 milioni di incassi ed è entrato, così, di diritto nella storia assieme alla sua regista. Un destino opposto rispetto a quello che toccò a ‘Risate di gioia’ di Monicelli, che fu un flop al botteghino. Scritto da Age e Scarpelli e Suso Cecchi D’Amico, “è incredibile pensare che fu un insuccesso – ha detto Cortellesi – è una storia meravigliosa, poetica, divertentissima, ma anche molto tragica. E forse all’epoca, negli anni del boom economico, non si voleva guardare alla miseria”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro