Cesena, 6 marzo 2018 - Simona Vietina è la sorpresa di questa tornata elettorale. Sindaco di Tredozio ed esponente di Forza Italia, è stata eletta alla Camera in un collegio considerato alla vigilia ‘sicuro’ per il Pd.

I risultati a Cenesa: M5s primo partito in città

Sorpresa per questo successo?
«Sono onorata di avere avuto un grande consenso dai cittadini elettori e spero di poter render onore al mio territorio. Ci metterò impegno e tutta me stessa perché l’ho sempre fatto come madre, come professoressa e come sindaco. Avevo iniziato la campagna elettorale per portare al centro del dibattito politico la realtà dei piccoli comuni e delle medie e piccole aziende. Adesso ho la possibilità di impegnarmi personalmente e direttamente». 

Emilia Romagna choc: il Pd non è più primo partito

Quali saranno le sue priorità in Parlamento?
«La modifica della riforma della Buona scuola e Jobs act saranno le mie priorità. I ragazzi vanno supportati. Lo so bene perché sono insegnante di informatica abilitata dal 2016 al sostegno». 

Oltre all’emozione ha anche paura? 
«No. Mi sento una grande responsabilità e vorrei poterla assolvere al meglio per fare la differenza e per realizzare qualcosa di concreto. Provo un’emozione grande. Non ho dormito per tutta la notte. Mi hanno comunicato il risultato alle 8 di mattina e da allora sono rimasta incollata al mio computer». 

Resterà sindaco di Tredozio?
«Sì, assolutamente. Ho preso un impegno con i miei cittadini e lo devo rispettare. Devo portare a termine quello che ho promesso. Sarò sindaco fino al 2019. Certo da oggi avrò maggiore bisogno dei miei consiglieri e assessori tanto che nei prossimi giorni ci riuniremo per decidere la spartizione dei compiti affinché nessuno sia sommerso di lavoro e per fare in modo che l’amministrazione comunale risponda ai bisogni di tutti».

Lei è sindaco di un paese fuori dal collegio nel quale è stata eletta. Come farà a rappresentare questa realtà?
«Sono sempre stata la via di mezzo. Tredozio è nella Romagna toscana. Adesso sono una forlivese che rappresenta la via di mezzo e ne sono fiera perché così conosco tutti il territorio. Mi calo in ambienti diversi. È questo il mio destino ma lo accetto di buon grado perché tra gli altri sono stata scelta, in molti mi hanno dato fiducia. Il mio impegno è un impegno per tutto il territorio».

Tutti i risultati in Emilia Romagna e a Ferrara e provincia: Senato - Camera

Tutti i risultati nazionali: Senato - Camera

Come i voti diventano seggi