I candidati con Enzo Lattuca
I candidati con Enzo Lattuca

Cesena, 19 marzo 2019 – E’ già pronta la lista dei candidati del Partito democratico per il consiglio comunale di Cesena. La lista composta da dodici donne e dodici uomini è stata votata all’unanimità dall’assemblea del Pd cesenate. Sette i consiglieri uscenti: Maria Laura Moretti, segretaria del Pd Cesena, Davide Ceccaroni, attuale capogruppo e consigliere provinciale, Chiara Santero, già vicepresidente della Provincia, Francesca Lucchi, assessore all’ambiente, e i consiglieri Luca Magnani, del quartiere Ravennate, Filippo Rossini, dell’Oltresavio, Enrico Rossi, di Borello. Protagonisti tra i candidati anche due giovani segretari di Circolo del Pd: Lorenzo Plumari, segretario Circolo Cesuola e Andrea Vergaglia, segretario circolo Fiorenzuola. Altri sei candidati sono cresciuti nei consigli di quartiere: Nicoletta dall’Ara, presidente del Quartiere Al mare, Gianni Ceredi, presidente del Quartiere Fiorenzuola, Federica Monti, da 9 anni in consiglio del Quartiere Ravennate, Elisa Barduzzi, all’Oltresavio, Francesca Tombetti, al Valle Savio, Francesco Rossi, al Centro Urbano.

Completano la lista: Lilia Chifari, insegnante, siciliana d’origine ma romagnola d’adozione, Angela Giunchi, impiegata metalmeccanica e attiva nel volontariato, Amedeo Magnani, ex Generale dell’Aeronautica, Annalisa Benini, assistente sociale, esperta di dipendenze, Emanuele Rubinetti, imprenditore agricolo, Gilberto Vergoni, Neurochirurgo e sindacalista, Stefania Bondini, avvocato, specializzata tutela dei consumatori, Serena Dellamore, giornalista e scrittrice e Valentino Broccoli, insegnante e poeta. «Siamo molto soddisfatti della lista che proponiamo alla città – affermano il candidato sindaco Enzo Lattuca e il Partito Democratico. – Le candidature, emerse principalmente dai Circoli del Pd distribuiti capillarmente in tutti i Quartieri, sono il segno tangibile di un partito vivo, ancora fortemente radicato sul territorio, capace di mettere in campo persone credibili, serie e competenti, pronte ad amministrare la nostra città».