Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Montegiorgio in campo

E’ un primo maggio di passione per il Montegiorgio chiamato al recupero casalingo contro il Vastogirardi. Un match vietato ai deboli di cuore perché, dopo il ko interno con la Matese, per i rossoblu si tratta di una tappa fondamentale per cercare ancora la rincorsa alla salvezza diretta. Sette punti in tre gare con mister Fabio Brini in panchina prima del ko con i campani avevano ridato ossigeno e slancio ai rossoblu che, contro i molisani di mister Prosperi e del capocannoniere Guida, non possono sbagliare.

Ne è pienamente consapevole anche l’esperto tecnico elpidiense che ha parlato così alla vigilia: "Ci aspetta una sfida cruciale, questo recupero può dire tanto per noi in ottica salvezza e vogliamo fare bene. Sarà una sfida sicuramente molto complicata perché il Vastogirardi è un’ottima squadra ma noi abbiamo lavorato bene e siamo pronti. Bisognerà avere pazienza ed essere intelligenti durante tutto l’arco della gara". Parole di grande consapevolezza perché un pieno oggi vorrebbe dire agguantare ancora il treno della permanenza diretta in categoria in una stagione assolutamente non semplice e ricca di insidie e difficoltà. I rossoblu hanno dimostrato però di avere grande morale e soprattutto tanta voglia di lottare. L’incidente di percorso della rimonta subita nel secondo tempo contro il Matese non deve far precipitare nello sconforto nessuno. La squadra è sempre stata viva e si è sempre ripresa nei momenti difficili. Non c’è alcuna voglia in questo gruppo, assolutamente sano in termini di valori e principi, di alzare bandiera bianca.

Roberto Cruciani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?