Quanto costano le case in affitto al mare, è boom: "Tutto esaurito da mesi"

Forte la domanda anche di abitazioni da comprare, i prezzi salgono. Immobiliari con il segno più. Ma c’è chi accusa la crisi: "Meno 10% sul 2022"

Federica Grillanda e Milena Golfari, proprietarie di un’agenzia immobiliare storica
Federica Grillanda e Milena Golfari, proprietarie di un’agenzia immobiliare storica

Ferrara, 15 agosto 2023 – Nel picco della stagione, in genere dal 15 luglio al 20 agosto, l’affitto di un appartamento al mare costa tra 2.200 e 3.500 euro al mese. Una fascia puramente indicativa, i due estremi possono essere assai variabili, sia verso il basso che verso l’alto. Si trovano case anche a mille euro al mese, spesso però sono abitazioni in pessime condizioni, senza climatizzatori, magari nelle vicinanze di locali con la musica a palla fino alle due di notte.

Approfondisci:

Quanto costa una giornata in spiaggia ai lidi ferraresi

Quanto costa una giornata in spiaggia ai lidi ferraresi

Una brutta sorpresa per la famigliola che cerca relax, che se ne accorge magari solo dopo aver firmato il contratto. Così come se si cerca magari una villetta il prezzo può lievitare verso l’alto. Alcune agenzie immobiliari propongono anche pacchetti scontati per l’intera stagione, il periodo è dal primo aprile al 30 settembre. Pacchetti che oscillano tra i 5mila e i 10mila euro. In genere alcune famiglie si uniscono per pagare l’affitto e poi si dividono il periodo di permanenza al mare. In questi giorni le agenzie immobiliari, soprattutto quelle storiche, stanno lavorando a pieno ritmo. Forte anche il flusso di arrivi – turisti che danno il cambio a chi la vacanza l’ha già terminata – anche negli alberghi e hotel. Tra le agenzie storiche il Mediatore, un’attività di famiglia che ha le sue radici nella Romagna, a Lugo.

La sede – spiega Milena Golfari, in ufficio con la socia Federica Grillanda, il telefono che continua a squillare – è al lido degli Estensi, ma la nostra attività si estende su tutti i sette lidi. Abbiamo una storia alle spalle di 35 anni. Da tempo abbiamo registrato ormai il tutto esaurito per gli appartamenti in affitto, la stagione sta andando molto bene". Milena Golfari è abituata da sempre a rimboccarsi le maniche, la carta d’identità della gente di Romagna che si è trovata ad affrontare il dramma dell’alluvione. "Abbiamo già rialzato la testa", dice con un pizzico d’orgoglio. Poi – il telefono che suona – torna con la mente al suo lavoro. "Dopo il Covid – spiega – è partita la corsa a comprare le case al mare, qui ai lidi. L’offerta non è molto grande, la domanda è invece forte. Così i prezzi sono saliti". Non in tutte le agenzie c’è il segno più. Spiega la dipendente di un immobiliare che si trova sempre agli Estensi: "Il mercato ha subito una flessione verso il basso, rispetto all’anno scorso siamo a meno 10% per quanto riguarda il settore degli affitti".