Nello scontro diretto in programma domenica prossima al Mazza, con tutta probabilità Marco D’Alessandro indosserà la maglia del Monza. Sembra incredibile, considerando che lunedì scorso l’esterno romano ha segnato il suo primo gol stagionale con la Reggiana. Era pienamente coinvolto e al centro del progetto biancazzurro, ma quando il club brianzolo decide di fare sul serio c’è poco da fare. L’amministratore delegato Galliani ha immediatamente convinto D’Alessandro, poi è riuscito a strappare pure l’ok del...

Nello scontro diretto in programma domenica prossima al Mazza, con tutta probabilità Marco D’Alessandro indosserà la maglia del Monza. Sembra incredibile, considerando che lunedì scorso l’esterno romano ha segnato il suo primo gol stagionale con la Reggiana. Era pienamente coinvolto e al centro del progetto biancazzurro, ma quando il club brianzolo decide di fare sul serio c’è poco da fare. L’amministratore delegato Galliani ha immediatamente convinto D’Alessandro, poi è riuscito a strappare pure l’ok del direttore sportivo Zamuner, che continua a mettere da parte risorse da destinare all’acquisto di una punta di spessore. L’ex atalantino compirà 30 anni tra meno di un mese e aveva un contratto con la Spal fino al 2023, ma a questo punto continuerà a lottare per la promozione nella società della famiglia Berlusconi. Senza D’Alessandro, mister Marino perde una freccia importante sulla fascia sinistra. Resta da capire se toccherà al jolly Sernicola contendere al titolare Sala il posto, oppure se si cercherà un sostituto sul mercato. Come si diceva però, l’obiettivo principale dell’ultima settimana di mercato della Spal è un centravanti di alto livello.

Per esempio Ilija Nestorovski, l’attaccante macedone dell’Udinese che potrebbe cambiare maglia negli ultimi giorni di trattative. I friulani trattano col Pordenone uno scambio con l’emergente Davide Diaw, ma sulle tracce dell’ex punta del Palermo ci sono anche Brescia e Spal. Attenzione però anche a Francesco Forte, gioiello del Venezia già arrivato in doppia cifra in serie B. Ieri ha deciso la gara col Cittadella e gli arancioneroverdi faranno di tutto per trattenerlo, ma Monza e Spal ci stanno facendo un pensierino. È prevedibile però che si presenteranno pure delle occasioni last minute, con gli uomini mercato biancazzurri chiamati a fare gli straordinari fino al 1° febbraio. La partenza di D’Alessandro esclude quella di Lorenzo Dickmann, per il quale lo Spezia ha fatto un sondaggio ma dalle parti di via Copparo non prendono in considerazione la sua cessione. Diverso il discorso di Alessandro Murgia, che la Spal scambierebbe volentieri con Jacopo Petriccione del Crotone. Se n’è parlato, ma per ora non si può parlare di vera e propria trattativa avviata. E si parla anche di un possibile scambio con l’Ascoli per Michele Cavion. Non si profilano invece movimenti in difesa, dove la squadra di Marino potrebbe proseguire con un giocatore in meno rispetto all’inizio (Bartosz Salamon è stato ceduto al Lech Poznan). Puntando in caso di necessità sui giovani Caleb Okoli e Riccardo Spaltro.

Stefano Manfredini