È stata una settimana di gioia per lo sport centese che, per la prima volta nella storia, ha festeggiato in contemporanea il salto di categoria sia della Benedetto XIV di basket in serie A2, che della Centese Calcio che ha ottenuto il pass per la Promozione. E proprio nell’ambiente di quest’ultima, l’entusiasmo è alle stelle per aver centrato l’obiettivo prefissato all’inizio di una stagione che si è bruscamente interrotta a causa dell’emergenza sanitaria, quando l’undici di mister Luca Vinci era al secondo posto in...

È stata una settimana di gioia per lo sport centese che, per la prima volta nella storia, ha festeggiato in contemporanea il salto di categoria sia della Benedetto XIV di basket in serie A2, che della Centese Calcio che ha ottenuto il pass per la Promozione. E proprio nell’ambiente di quest’ultima, l’entusiasmo è alle stelle per aver centrato l’obiettivo prefissato all’inizio di una stagione che si è bruscamente interrotta a causa dell’emergenza sanitaria, quando l’undici di mister Luca Vinci era al secondo posto in graduatoria e semifinalista di Coppa Italia. La società ‘guerciniana’ ha sempre avuto fiducia nel ripescaggio: la speranza aveva cominciato a vacillare solamente nel momento in cui la Federazione regionale ha disposto il blocco delle retrocessioni tra i dilettanti. Ma con il comunicato di mercoledì, che ha sancito la nuova formula con più gironi e meno squadre, il salto di categoria è diventato certezza, con i primi tappi di spumante che sono stati aperti nella sede dei centesi che, ora, attendono solo di conoscere in quale girone verranno inseriti. "È una gioia difficile da descrivere – racconta il presidente Alberto ‘Tino’ Fava -. Abbiamo sperato sino all’ultimo di poter centrare il ripescaggio, perché ritenevamo di meritarlo, considerando la posizione che occupavamo prima dello stop al campionato e per aver conquistato la semifinale di Coppa. Da quando è partita la nostra avventura alla guida della società quattro anni fa, abbiamo ottenuto tre promozioni. Sono stati anni di sacrifici, nei quali abbiamo lavorato per riaccendere la passione della città e dei tifosi per il calcio. È stato un vero e proprio gioco di squadra, ed è per questo che ci tengo a ringraziare tutti i componenti del direttivo, i custodi, i magazzinieri, lo staff tecnico e i giocatori, sia quelli che hanno preso strade diverse negli anni, sia quelli che sono ancora con noi". Il passaggio in Promozione rappresenta anche un salto di qualità per il settore giovanile, con la Juniores che disputerà il torneo regionale di diritto: "E questo è un ulteriore tassello del nostro progetto – prosegue Fava –, che punta sui giovani e a ricreare un settore giovanile all’altezza della storia della nostra Centese". Tra l’altro, il settore giovanile darà nuova linfa alla prima squadra in chiave futura, considerando che la Promozione richiede un maggior numero di ‘fuoriquota’. Al timone ci sarà ancora mister Luca Vinci, affiancato dal preparatore dei portieri Montanari, dall’allenatore della Juniores Paolo Govoni e dal ds Giuseppe Gagliardi, cui sono affidate le chiavi del ‘mercato’ per allestire la rosa.

Valerio Franzoni