Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
16 giu 2022

Pallacanestro Vigarano al lavoro Il ds Bagnoli: "Un play e la straniera per completare il quintetto base"

16 giu 2022
Da sinistra il ds Bagnoli con il coach di Vigarano Borghi
Da sinistra il ds Bagnoli con il coach di Vigarano Borghi
Da sinistra il ds Bagnoli con il coach di Vigarano Borghi
Da sinistra il ds Bagnoli con il coach di Vigarano Borghi
Da sinistra il ds Bagnoli con il coach di Vigarano Borghi
Da sinistra il ds Bagnoli con il coach di Vigarano Borghi

In casa Pallacanestro Vigarano si lavora a 360°, fra costruzione della prima squadra, che parteciperà al campionato di Serie A2, e riorganizzazione del settore giovanile biancorosso. Questo il punto del direttore sportivo Claudio Bagnoli.

"Stiamo cercando di completare la squadra, come capita sempre partendo dal quintetto base. In questo momento mancano una play maker e una straniera, come sempre stiamo cercando la chimica migliore: se il play sarà italiano, allora la straniera sarà sotto canestro, altrimenti viceversa. Fatte queste valutazioni, che dovranno restare all’interno del budget dal punto di vista economico, completeremo il tutto con il secondo quintetto, che dovrà essere un po’ come quest’anno, all’interno dell’idea che ha il nostro presidente Marco Gavioli di potenziare il settore giovanile".

Parliamo del riassetto del settore giovanile?

"Stiamo cercando di fare reclutamento, partendo dalla valorizzazione delle giocatrici annate 2004 e 2005 che già abbiamo, inoltre vogliamo migliorare l’organico reclutando da fuori. Abbiamo la fortuna di avere spazi di foresteria senior e junior, vogliamo riempirli cercando di potenziare la squadra. L’idea di tutti è di ricominciare con l’attività giovanile in maniera massiccia, non solamente con l’Under 19, che quest’anno ha dato ottimi risultati, ma pure con le categorie più piccole, dal minibasket in avanti, sfruttando l’utilizzo del Pala Vigarano a tempo pieno, pure con le giovanili".

Obiettivi per la prima squadra?

"Restare al vertice, cercando sempre di provare a fare meglio dell’anno precedente. Dal punto di vista societario vogliamo consolidarci, per farlo lo sviluppo del settore giovanile diventa fondamentale per noi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?