Andrea Seculin (Foto Bp)
Andrea Seculin (Foto Bp)
Buone notizie per mister Clotet, che in vista dello scontro diretto sul campo del Cosenza recupera a pieno regime Seculin. Il portiere era rimasto a riposo precauzionale a causa di un piccolo risentimento muscolare, ma le sue condizioni non destano preoccupazione e domani pomeriggio sarà regolarmente tra i pali. Gli unici indisponibili quindi dovrebbero essere il lungodegente Latte Lath e lo squalificato Viviani. Quest’ultimo sarà sostituito in cabina di regia da Esposito,...

Buone notizie per mister Clotet, che in vista dello scontro diretto sul campo del Cosenza recupera a pieno regime Seculin. Il portiere era rimasto a riposo precauzionale a causa di un piccolo risentimento muscolare, ma le sue condizioni non destano preoccupazione e domani pomeriggio sarà regolarmente tra i pali. Gli unici indisponibili quindi dovrebbero essere il lungodegente Latte Lath e lo squalificato Viviani. Quest’ultimo sarà sostituito in cabina di regia da Esposito, mentre per gli altri due posti in linea mediana sono in lizza i vari Da Riva, Crociata, Mora e Zuculini. In difesa si va verso la conferma di Dickmann sulla destra, mentre sulla sinistra Celia insidia la maglia da titolare di Tripaldelli.

In casa Cosenza invece c’è soddisfazione per il pareggio strappato domenica scorsa sul campo del Parma, però va detto che i rossoblù più in generale non attraversano un momento particolarmente brillante (cinque punti nelle ultime sette giornate). La squadra di Zaffaroni, riammessa in extremis in serie B in seguito all’esclusione del Chievo, è chiaramente destinata ad un campionato di sofferenza. Ma finora sta reggendo piuttosto bene l’impatto con la cadetteria. È allo stadio Marulla però che i Lupi fanno davvero paura: 13 punti su 15 totali infatti i rossoblù li hanno conquistati davanti al proprio pubblico, con un bilancio di quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta. Ma c’è un’altra curiosità che riguarda il Cosenza, che ha ottenuto due terzi del proprio bottino nel giro di 13 giorni, dal 12 al 25 settembre. Grazie ai successi casalinghi contro Vicenza, Como e Crotone, e al pareggio esterno col Perugia.

Nonostante abbia un punto in più rispetto alla Spal, il Cosenza ha però segnato meno reti (13) e ne ha subite di più (19). In attacco, i rossoblù puntano molto sulla vena realizzativa di Gori (già autore di cinque gol), che dovrebbe essere affiancato da Caso. Mister Zaffaroni dovrebbe comunque confermare quasi in blocco la formazione che domenica scorsa ha sfiorato l’impresa al Tardini, un 3-5-2 con Vigorito in porta, Tiritiello, Rigione e Venturi in difesa, Anderson, Carraro, Palmiero, Vallocchia e Situm a centrocampo, Gori e Caso in attacco. L’unico ballottaggio dovrebbe essere tra Vallocchia e Boultam in linea mediana. Infine, sul fronte tifosi si ricorda che oggi alle 19 termina la prevendita dei biglietti per il settore ospiti dello stadio Marulla.

s.m.