Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 lug 2022
3 lug 2022

Scozzoli, i 50 rana valgono l’oro Argento per la giovane Bottazzo

Fabio si mostra in condizione in vista degli assoluti. E oggi nei 50 dorso. spazio alla veterana Zofkova

3 lug 2022
Fabio Scozzoli, 33 anni
Fabio Scozzoli, 33 anni
Fabio Scozzoli, 33 anni
Fabio Scozzoli, 33 anni
Fabio Scozzoli, 33 anni
Fabio Scozzoli, 33 anni

ORANO (Algeria)

Il Mediterraneo sorride all’Imolanuoto. Fabio Scozzoli torna a fare la voce grossa in campo internazionale e ai Giochi del Mediterraneo si mette al collo l’oro nei 50 rana. Ma non solo, perché nei 100 rana al femminile arriva anche l’argento per la debuttante Anita Bottazzo, che alla prima esperienza internazionale riesce subito a centrare il podio. Molto bene Fabio Scozzoli. Il forlivese si impone nella finale dei 50 rana vincendo davanti al turco Sacki e allo sloveno Stevens, timbrando un tempo di 26’’97 che rappresenta anche il nuovo record della manifestazione a cui, evidentemente, è affezionato visto che aveva già vinto l’oro nei 50 anche quattro anni fa a Tarragona; allora centrò anche la doppietta prendendosi anche i 100, a cui quest’anno non parteciperà. Un buon momento di forma (già nelle batterie del mattino Scozzoli aveva messo in fila i suoi avversari) per l’alfiere dell’Imolanuoto, deciso a fare bene ai prossimi assoluti tra un paio di settimane e candidarsi per un posto da protagonista agli Europei di Roma. La festa per l’Imolanuoto è proseguita poi con Anita Bottazzo. La giovane ranista del 2003, alla prima convocazione in nazionale, non si fa intimorire e chiude al secondo posto la finale dei 100 rana, con il crono di 1’08’’14 dopo una gara che l’ha vista provare a battagliare anche per la vittoria, poi andata all’altra azzurra Silvia Angiolini. Per l’Imolanuoto un’altra atleta pronta a far parlare di sé. Si è fermata alle batterie la gara di Alessia Polieri nei 200 farfalla (tempo di 2’14’’53) che venerdì ha concluso al nono posto. E oggi in vasca scenderà un’altra veterana del gruppo imolese come Carlotta Zofkova, nei 50 dorso.

Master a Riccione. Ritornando nei confini nazionali ecco altre vittorie da festeggiare in casa Imolanuoto, nel campionato italiano Master. Per la società imolese sono arrivati cinque ori che portano la firma di Vanies Terziani che si aggiudica sia i 200 delfino che i 200 misti nella categoria M45, di Stefano Ancarani che vince i 50 rana M30, della staffetta mista mista M120 (Ancarani, Stefania Cartapani, Riccardo Taddia e Marianna Izzo) e la 4x50 mista maschile M120 (Davide Cantagalli, Ancarani, Taddia e Andrea Contarelli).

Luca Monduzzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?