Spray al peperoncino: malore per due commesse

Spruzzato incautamente in un centro commerciale di via Pizzardeto si sarebbe propagato nell’ambiente tramite il sistema di areazione

Porto Recanati (Macerata), 29 novembre 2023 – Un malessere sospetto, pizzicore alla gola e tanta paura. Per questo motivo, due dipendenti di un centro commerciale situato in via Pizzardeto si sono dovute recare al pronto soccorso di Osimo, dopo che erano arrivate sul posto le ambulanze del 118 e i carabinieri della Compagnia di Osimo.

Approfondisci:

Malori al centro commerciale, spray urticante nell’aria: cosa è successo

Malori al centro commerciale, spray urticante nell’aria: cosa è successo
Una spruzzata di spray al peperoncino, foto generica
Una spruzzata di spray al peperoncino, foto generica

Da quanto ricostruito, il tutto sarebbe stato causato da un tizio (al momento ignoto) che avrebbe spruzzato in modo davvero incauto uno spray al peperoncino dentro alla struttura commerciale, sostanza che poi si sarebbe propagata nel sistema di areazione. L’episodio si è registrato l’altro ieri nel centro commerciale al confine tra Porto Recanati e Loreto, che ha al suo interno tre negozi.

L’allarme è partito nel pomeriggio, quando le due commesse si sono sentite male. Ma non solo, perché nel frattempo anche altri dipendenti di quel centro avrebbero accusato lo stesso malessere, e cioè forte tosse e pizzicore. Così sono intervenuti i soccorsi del 118 e i militari dell’Arma, per fare luce su quanto successo. E alla fine, dai loro accertamenti, è emerso che qualcuno avrebbe spruzzato poco prima lo spray al peperoncino dentro alla struttura. Però, in breve, la sostanza si sarebbe propagata in tutti e tre i negozi attraverso l’impianto di aerazione comunicante, generando il caos. A giungere in via Pizzardeto anche i vigili del fuoco per verificare lo stato dell’aria, che però è risultata atossica. Fatto sta che in quei momenti la paura è stata tantissima pure tra i clienti, tra cui diversi portorecanatesi che erano impegnati a fare compere.

Non a caso c’è chi ha segnalato il fatto su Facebook, domandandosi cosa fosse successo. "Una volta entrata in uno dei negozi ho cominciato a tossire e lacrimare – racconta una donna sul social network -. Non ci ho fatto caso più di tanto e sono uscita pensando di aver avuto un attacco allergico. In realtà è successo anche a diverse persone nei negozi di fianco. Ho deciso di tornare indietro – aggiunge ancora - e dopo poco ho trovato carabinieri e ambulanza, chiamati da altri che si erano sentiti più o meno come me. Mi sono fatta visitare all’interno dell’ambulanza, saturazione e pressione erano buoni. Ora mi sento solo come se avessi il raffreddore". Fatto sta che adesso i carabinieri osimani stanno portando avanti le indagini, e probabilmente saranno acquisiti i filmati delle telecamere di videosorveglianza privata del centro commerciale in via Pizzardeto.