Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Pagliari: "Voglio chiudere bene la stagione"

Dopo la festa per la storica promozione, oggi il derby contro il Castelfidardo. Il mister: abbiamo altri traguardi da conquistare

andrea verdolini
Sport
Giovanni Pagliari, allenatore della Recanatese (foto Calavita)
Giovanni Pagliari, allenatore della Recanatese (foto Calavita)
Giovanni Pagliari, allenatore della Recanatese (foto Calavita)

di Andrea Verdolini

"Dobbiamo finire bene questa stagione straordinaria: abbiamo tre partite ed altri traguardi da conquistare. Il record di punti, la classifica dei cannonieri con Sbaffo e non voglio nemmeno prendere gol (vale la pena di ricordare che la Recanatese non subisce reti da 510 minuti, ndr). Inoltre dobbiamo avere il massimo rispetto per le altre compagini che competono con le nostre avversarie". Così Pagliari alla vigilia della quasi stracittadina di questo pomeriggio con il Castelfidardo che pone di fronte due realtà che vivono stati d’animo agli antipodi: in casa giallorossa l’unico problema è smaltire qualche scoria dei festeggiamenti anche se nessuno, proprio in quest’ottica, ha esagerato.

I biancoverdi, invece, hanno perso 3 delle ultime 4 partite inframezzate dal successo con il fanalino di coda Alto Casertano e debbono "conquistare" i playout, nel senso che non dovranno subire un distacco pari o superiore agli 8 punti dalla sest’ultima e la cosa non è affatto scontata anche se nel prossimo turno ospiteranno il retrocesso Nereto. Detto questo, seppur tutti si stanno godendo il momento, non si vuole lasciare nulla di intentato: "Più ci ripenso e più dico che veramente è un’annata da incorniciare – prosegue il mister –. Abbiamo espresso un calcio anche spettacolare e il merito è principalmente di un gruppo costruito con grande sapienza grazie alla collaborazione con la società ed il direttore sportivo. I ragazzi si sono sempre allenati al massimo e non c’è mai stata una discussione. C’erano alla vigilia squadre decisamente più accreditate di noi ma abbiamo primeggiato in classifica praticamente da ottobre. Di più davvero non potevamo sperare". L’abbraccio della piazza domenica notte? "Emozionante. L’ambiente si è risvegliato e questa è un’altra conquista di cui tutti dobbiamo andare fieri". Il match odierno però potrebbe essere l’occasione per dare maggiore spazio a chi nel corso della stagione ha avuto meno possibilità di mettersi in mostra.

Le procedure per l’adeguamento dello stadio Tubaldi alla nuova realtà proseguono: in prima linea il dirigente leopardiano Marco Bruni che con capacità e competenza sta seguendo tutto il complesso iter che richiede ovviamente tempo e pazienza. Il derby è stato affidato alla direzione arbitrale di Fabrizio Ramondino di Palermo coadiuvato dagli assistenti Mastrosimone di Rimini e Raccanello di Viterbo. Questa la probabile formazione giallorossa: Urbietis, Meloni, Pacciardi, Ferrante, Quacquarelli; Gomez, Grieco; Ferretti, Sbaffo, Senigagliesi; Defendi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?