Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 apr 2022

Tolentino, un ritorno da prima della classe

I cremisi hanno fatto più punti di tutti dopo la sosta. Stefoni: "Eravamo partiti per salvarci, adesso vogliamo continuare a sognare"

19 apr 2022
mauro grespini
Sport
Mattia Stefoni, difensore del Tolentino classe 2003, ha disputato diverse gare partendo da titolare: l’ultima giovedì scorso contro il Notaresco
Mattia Stefoni, difensore del Tolentino classe 2003, ha disputato diverse gare partendo da titolare: l’ultima giovedì scorso contro il Notaresco
Mattia Stefoni, difensore del Tolentino classe 2003, ha disputato diverse gare partendo da titolare: l’ultima giovedì scorso contro il Notaresco
Mattia Stefoni, difensore del Tolentino classe 2003, ha disputato diverse gare partendo da titolare: l’ultima giovedì scorso contro il Notaresco
Mattia Stefoni, difensore del Tolentino classe 2003, ha disputato diverse gare partendo da titolare: l’ultima giovedì scorso contro il Notaresco
Mattia Stefoni, difensore del Tolentino classe 2003, ha disputato diverse gare partendo da titolare: l’ultima giovedì scorso contro il Notaresco

di Mauro Grespini

Tolentino 27 punti, Chieti 21, Samb e Fano 20, Recanatese e Matese 19, Castelnuovo 18, Montegiorgio 17, Trastevere e Vastese 16. Questa la parte alta della classifica relativamente al solo girone di ritorno (con leopardiani e Samb che però hanno una gara in meno). È la fotografia dello stratosferico cammino compiuto dai ragazzi di mister Andrea Mosconi nella fase discendente del campionato, quando mancano appena 5 giornate al termine della regular season. Un’autentica "freccia cremisi" quella lanciata ormai sui binari dei playoff. "Se pensiamo che il nostro obiettivo iniziale era la salvezza – sottolinea il difensore Mattia Stefoni, classe 2003 – fa un certo effetto ora trovarsi così in alto. Però i risultati ci hanno dato ragione e speriamo che continuino a darcela anche da qui in avanti, perché vogliamo sognare ancora". Il ragazzo, che in questa stagione ha disputato diverse partite da titolare – l’ultima delle quali giovedì scorso sul campo del Notaresco – si è fatto sempre trovare pronto e rappresenta un cardine della difesa assieme a Nonni, Bonacchi, Strano e Salvatelli. "La Recanatese? È una corazzata che virtualmente sta a 8 punti dal Tolentino – aggiunge Mattia – quindi non facciamoci illusioni, anche se il sogno è gratuito e noi vogliamo continuare a seguire la strada intrapresa". Strada che domenica porta al "Della Vittoria" il Chieti, la formazione che finora ha fatto meglio di tutti, nel ritorno, dopo il Tolentino. "Ci aspetta un altro squadrone – sottolinea Stefoni – che ha fatto un sacco di punti dopo Natale, ma sappiamo che in questo torneo non ci sono partite scontate, basti pensare a noi stessi, incapaci prima di battere Nereto e Alto Casertano, le Cenerentole del raggruppamento, ma poi bravissimi a sconfiggere formazioni di vertice come il Trastevere e il Fiuggi. È un campionato talmente combattuto che non esistono partite facili o partite difficili: ogni sfida ha una storia a sé, il Chieti è una grande corazzata e noi proveremo a fare l’impresa anche domenica per cercare di portare a casa altri tre punti per poter mantenere la nostra attuale posizione di classifica". Dopo il match con gli abruzzesi ci sarà la pausa del 1° maggio. Quindi, il Tolentino giocherà in trasferta con il Castelnuovo Vomano, poi ospiterà Samb e Pineto, infine chiuderà a Montegiorgio. Intanto, oggi la squadra torna ad allenarsi dopo quattro giorni di riposo concessi dal mister e dalla società all’indomani della trasferta di San Nicolò Notaresco.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?