Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 mag 2022

Cgil Modena, sede imbrattata da scritte ’no vax’

Sono comparse nella notte, il sindaco sul posto: "Individuare subito i responsabili"

5 mag 2022
Una delle scritte apparse sui muri della sede Cgil
Una delle scritte apparse sui muri della sede Cgil
Una delle scritte apparse sui muri della sede Cgil
Una delle scritte apparse sui muri della sede Cgil

Modena, 5 maggio 2022 - " Un atto gravissimo, di stampo fascista, un attacco vile, vigliacco ed ignorante (hanno sbagliato anche a scrivere) utilizzato da chi da mesi sta attaccando le sedi sindacali, e in particolare quelle della Cgil, che deve essere fermato e condannato con una ferma risposta democratica". E’ il commento a caldo della Cgil dopo l’imbrattamento della sede di piazza Cittadella a Modena con scritte di matrice ’no vax’. Il sindacato risponde con un presidio davanti alla sede di funzionari, delegati e pensionati che si ritrovano per dire "No, non passeranno", al gruppo ’No Vax’.

"Piena e totale solidarietà alla Cgil". Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli esprime così la condanna per le scritte ’deliranti’ con le quali è stata imbrattata nella notte tra mercoledì e oggi la sede della Cgil in piazza Cittadella. Recandosi sul posto, il sindaco ha sottolineato anche che "i sindacati sono garanzia di libertà e tutela del lavoro, e parte fondamentale della nostra democrazia: mi auguro che i responsabili vengano individuati al più presto".

La scritta è firmata da un sedicente movimento no vax e richiama alla memoria l’assalto a Roma della sede del sindacato in ottobre da parte di esponenti no vax e neofascisti durante le manifestazioni contro il green pass.

Una scritta, con un evidente errore, riporta la frase in lettere maiuscole: "sindati servi di un governo nazista".

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?