SportA Lubiana per continuare la marcia europea

A Lubiana per continuare la marcia europea

Oggi pomeriggio il match di Coppa Cev. Lagumdzija: "Non esistono partite facili, ricordiamoci quello che è successo a Luneburg"

A Lubiana per continuare la marcia europea
A Lubiana per continuare la marcia europea

Riparte da Lubiana la marcia europea di una Valsa Group che inizia a ingolosirsi. Non solo in campionato, dove il terzo posto è saldo e il secondo potrebbe diventare realtà domenica prossima, se Perugia manterrà il pronostico contro Trento, ma anche in Coppa Cev, quando mancano ‘solo’ quattro partite per raggiungere la finalissima. La prima tappa è all’arena di Tivoli, un centro sportivo in pieno stile jugosalvo con un palazzetto da cinquemila posti distribuiti su due tribune nel lato lungo del campo costruito a fianco del palaghiaccio. Una struttura più vecchia del PalaPanini ma moderna nella concezione multisport che spesso manca in Italia.

Avversari. Gli sloveni dovrebbero schierarsi con Todorovic al palleggio, l’esperto Gjorgiev come opposto, Kok e Sestan alle ali (con l’ex modenese Sket primo cambio), Masulovic e Koncilja (o Videcnik) al centro e Kovacic libero. Due nazionali serbi, il miglior libero di Slovenia e altri giocatori nell’orbita della nazionale fanno dell’Ach Volley una formazione ostica, di qualità e d’esperienza. Andrea Giani non dovrebbe derogare dalla formazione titolare, l’intento è quello di provare a mettere il piede sull’acceleratore della qualificazione già dall’andata: Bruno e Lagumdzija in diagonale principale allora, Ngapeth e Rinaldi alle ali, Stankovic e Sanguinetti al centro con Rossini libero e Rousseaux pronto a dare respiro a Ngapeth qualora il match lo richeda.

Lagumdzija. Le parole di presentazione alla sfida sono affidate all’opposto gialloblù: "Lubiana è una formazione forte – racconta Lagumdzija – con giocatori d’esperienza che hanno giocato in altri paesi e a livello internazionale sanno difendersi. Non sarà facile. La sconfitta di Luneburg ci insegna che non ci sono formazioni che giocano male, ogni club vuole vincere e così anche noi dobbiamo avere un atteggiamento aggressivo come nel match vinto con Siena. La Coppa Cev rimane uno degli obiettivi principali".

La Turchia. Il pensiero di Adis Lagumdzija va anche agli amici colpiti dal terremoto in Turchia, la nazione che lo ha adottato a 13 anni e gli ha dato cittadinanza: "La Turchia adesso ha bisogno di aiuto da tutto il mondo, il livello di allarme è altissimo. Ho amici che vivono vicini all’epicentro, uno ha la casa distrutta, alcuni ragazzi con cui ho giocato nelle giovanili non si trovano ancora purtroppo".

Arbitri e radio. Arbitri dell’incontro che si giocherà alla Sportna Dvorana Tivoli di Lubiana saranno il bulgaro Gerogiev e il serbo Savic. Fischio d’inizio alle ore 18 con diretta sulla pagina Facebook dell’Ach Volley Lubiana e via radio su Radio Pico, Spreaker (canale Unovolley) e Modenaindiretta.

Alessandro Trebbi