Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
16 mag 2022

Carpi trafitto, playoff ora lontani

Servirà un miracolo ai biancorossi, ora al sesto posto, dopo la sconfitta rimediata contro il Lentigione

16 mag 2022
Un’azione d’attacco dei biancorossi ieri contro il Lentigione
Un’azione d’attacco dei biancorossi ieri contro il Lentigione
Un’azione d’attacco dei biancorossi ieri contro il Lentigione
Un’azione d’attacco dei biancorossi ieri contro il Lentigione
Un’azione d’attacco dei biancorossi ieri contro il Lentigione
Un’azione d’attacco dei biancorossi ieri contro il Lentigione

lentigione

2

carpi

0

LENTIGIONE (3-5-2): Sorzi; Rossini, Zagnoni, Casini; Iodice, Esposito (4’st Sanat), Bouhali, La Vigna (41’st Martino), Agyemang (22’st Tarantino); Caprioni (47’st Adusa), Formato (25’st Sala). A disp. Galeazzi, Cuoghi, Staiti, Bonetti. All. Serpini.

CARPI (4-3-3): Ferretti; Ghizzardi, Boccaccini, Calanca, Montebugnoli (8’st Bruno); Lordkipanidze, Bolis (8’st Sivilla), Borgarello (38’st Bottalico); Carrasco (8’st Villanova), Raffini (18’st Walker), Togola. A disp. Lusetti, Aldrovandi, Crotti, Dipinto. All. Bagatti.

Arbitro: Peletti di Crema

Reti: 35’ Esposito, 4’st Zagnoni Note: spettatori 300 circa. Ammoniti Montebugnoli, Esposito, Calanca. Angoli 5-2. Recupero 2’pt e 4’st

Il piccolo vantaggio, costruito in due mesi di sanguinosa rincorsa, evapora in 90’ sottotono sul sintetico di Sorbolo, dove l’Athletic Carpi viene trafitto due volte dal Lentigione. I biancorossi scivolano al 6° posto, a -1 dal Mezzolara e -2 dalla Correggese e ora non sono più padroni del proprio destino a 90’ dalla fine: domenica per centrare i playoff devono battere il Seravezza e sperare o che la Correggese perda in casa col Forlì senza più stimoli o che il Mezzolara non batta una Tritium ultima a cui anche un successo potrebbe non bastare per agganciare i playout. Sul campo dei reggiani, con dimensioni da calcio a 9, si gioca uno sport diverso: impostare è impossibile, così come innescare gli esterni. Si spara lungo in cerca di qualche sponda o di un errore di un difensore. E proprio da un liscio di Iodice dopo meno di 120" Raffini ha subito la palla buona, ma non riesce a superare Sorzi.

Il Lentigione, abituato al rimbalzo da tennis sul suo campo, con Caprioni chiama Ferretti alla prima parata. Poi prima del riposo all’improvviso dal tiro di La Vigna rimpallato esce un assist casuale per Esposito, che dall’area piccola fredda Ferretti. Nella ripresa la reazione biancorossa resta negli spogliatoi e al 4’ da corner (nato da un fallo su Boccaccini non fischiato) l’ennesima mischia viene risolta da Zagnoni. Sotto 2-0 il Carpi si sbilancia con gli ingressi di Villanova e Sivilla (4-3-3 con Togola terzino) ma in contropiede il Lentigione fallisce almeno 5 palle del tris: Ferretti dice di no a Formato cui aveva regalato palla Calanca, ancora Formato manda out, poi Calanca salva su Caprioni e Sanat e ancora Sala calcia male da due passi. Anche quando trova spazi il Carpi non supera il muro del portiere Sorzi, decisivo su Bruno prima e Villanova poi, in un finale in cui la notizia dei 2 gol di Semiao del Mezzolara a San Mauro suonano come addio anticipato ai playoff.

Davide Setti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?