Quotidiano Nazionale logo
11 apr 2022

Moretti e Delfino uomini-partita Da Tambone bomba alla D’Antoni

Mejeris 6. Una partita-contributo la sua, perché lavora bene per i compagni e quando trova la palla giusta al momento giusto non sbaglia, perché chiude con 4 su 4 da sotto. Ha un tiro sbagliato dalla distanza, porta a casa 3 rimbalzi, ha 3 palle perse e 3 assist.

Moretti 7,5. Gioca trenta minuti da 4 meno meno. Poi nell’ultima frazione di gioco diventa il mattatore sotto il profilo offensivo. Lui comanda tutti i palloni decisivi e ricuce lo strappo di 10 punti di Sassari a 5’ dalla fine. Una partita rotonda e di grande livello sotto il profilo offensivo: chiude con 4 su 7 da sotto, 2 su 3 da fuori, 5 su 5 dalla lunetta. L’unica macchia sono le 5 palle buttate al vento.

Tambone 7. Ha una bomba da 10 e lode, quella del vantaggio decisivo. Per il resto una gara senza tanti sussulti ma con un pregio: ha messo la museruola a Robinson per tutto il terzo quarto. E non è poco. Chiude con 2 su 4 dalla distanza, 4 rimbalzi ma anche 3 palle perse.

Lamb 5. Una gara senza un perché la sua. Mai dentro deciso nella gara, ed anche in condizioni ottimali ha sbagliato tiri pesanti con i piedi per terra e l’avversario distante. Banchi lo ha usato come ‘specchio’ di Delfino, ma non ha ricevuto le risposte sperate. Chiude con 3 su 6 da sotto, 0 su 2 da fuori.

Zanotti 6. Ha fatto legna nei 12 minuti in cui è stato impiegato perché ha portato a casa 6 rimbalzi in 12 minuti. Non fortunato al tiro perché ha sbagliato tutto: 0 su 2 da sotto e 0 su 1 da fuori. L’unico punto arriva dalla lunetta.

Sanford 5. Gioca tanto ma produce poco. Nella gara senza nessuna fiammata e butta via anche lui 3 palle che gridano vendetta. Chiude con 1 su 5 da sotto, 0 su 1 da fuori e 2 su 2 nei liberi. In 26 minuti che è stato in campo un canestro su azione... non male per una guardia.

Demetrio. Il voto? Lasciamo stare

Delfino 8. Se fossero andate dentro un paio di bombe in più, toccava chiamare l’ufficio beatificazione del Vaticano. Ha 8 assist e 8 palle recuperate, anzi rubate in palleggio. Visione di gioco con imbeccate per i compagni che Dan Peterson avrebbe detto: questo è cinema. Il vero leader della formazione di Banchi, rovescia le partite. Chiude con 2 su 4 da sotto, 3 su 9 da fuori, ha 5 su 7 nei tiri liberi e porta a casa anche 6 rimbalzi. Sta risalendo nel rendimento, si vede e si sente.

Jones 7. Non era partito bene perché Bilan, con la sua tecnica, l’aveva messo all’angolo. Poi si è rimesso un po’ in pista e nel finale di gara è stato anche lui decisivo con le palle che ha recuperato sotto i tabelloni, quando Sassari spopolava. Un paio di gigioneggiate che poteva evitare. Ma nel complesso bene: chiude con 4 su 7 al tiro, 3 su 3 nei liberi e 9 rimbalzi.

m.g.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?