Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 mag 2022

Godo inizia la seconda fase con un ko di misura e un successo

29 mag 2022

L’Hort@ Godo ha iniziato la seconda fase di campionato con una sconfitta (8-7) e una vittoria (5-2) nelle prime due sfide del trittico a Grosseto. Venerdì sera la formazione di Naldoni ha ceduto di misura solo dopo 11 inning equilibrati e tirati: un walk-off single a sinistra di Ferretti ha regalato il successo alla Spirulina Becagli Grosseto. E’ stato un match ricco di colpi di scena e che i maremmani, dopo aver dato l’impressione di vincere senza troppe difficoltà, hanno rischiato di perdere a causa della grinta dimostrata dai Goti. Prestazione maiuscola del lanciatore cubano Jonathan Carbo alla sua prima partita italiana. Per lui 7 strikeout su 6 riprese lanciate e 67 lanci effettuati. Nelle prime riprese si è salvato fra le ‘mazze’ godesi il capitano Bucchi con una valida realizzata. Nella prima parte di gara il Grosseto non ha trovato le giuste misure ai lanci di Canellini che nonostante qualche ball di troppo ha controllato il match, ben sostenuto dalla difesa. La partita si è sbloccata nel quarto inning col veterano Sgnaolin, che con le basi piene batte l’1-0 con una volata di sacrificio all’esterno centro, contro Sabbadini, entrato poco prima per Canellini. Il nuovo lanciatore nel 5° inning ha incassato il 2-0 da un doppio di Barcelan. Un inning più tardi Grosseto ha segnato altri 2 punti. Sembrava fatta per i padroni di casa che però devono fare i conti con l’orgoglio dei romagnoli. Uscito Carbo è cambiata l’inerzia del match. Il suo sostituto, Tucci, non ha avuto lo stesso impatto ed è uscito dopo aver incassato da Davide Meriggi un doppio da 2 punti. I padroni di casa hanno chiamato in causa il veterano Oberto, che non è riuscito ad evitare il pari su una battuta del pinch-hitter Monari. Il monte di lancio corto del Godo ha costretto Naldoni a chiamare in causa Garcia, non al meglio. Il match è cambiato dal 10° inning. Un triplo di Vallejo ha fatto gioire il dugout romagnolo che per il provvisorio 4-7. Al cambio campo ci hanno pensato Sgnaolin e Biscontri (con un turno da 11 lanci) a portare i maremmani sotto di un punto contro uno stremato Garcia, sostituito dal closer Piumatti (nella foto). Un errore difensivo (su battuta di Vaglio) e una volata di sacrificio di Ambrosino sono valsi il pari. E nell’11° inning una magia difensiva di Herrera e un giro di mazza di Ferretti al primo lancio per la corsa a casa di Grigorie hanno dato la vittoria al Grosseto.

Successione punteggio gara 1: Godo; 000 000 400 30= 7, bv 7, e 2. Grosseto: 000 112 000 31= 8, bv 14, e 2 .

Nel secondo incontro sul monte di lancio dell’Hort@ è partito l’esperto Galeotti (con il rilievo Focchi a chiudere gli ultimi due uomini) con Ramos che gli ha opposto per i grossetani Cozzolino. Ma cinque riprese impeccabili sul monte di Galeotti hanno spianano la strada alla formazione di Godo, chiusa al limite dei sette inning, e nulla hanno potuto Cozzolino e il rilievo Hidalgo contro le ’mazze’ dei Goti.

Successione punteggio gara 2: Godo: 003 020 0=5 , bv 5, e 3, Grosseto: 001 000 1= 2, bv 3, e 3.

Mario Silvestri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?