Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Cattolica, una sconfitta che sa di beffa Il vantaggio di Leonetti illude, vince l’Este

Scotti, portiere del Cattolica
Scotti, portiere del Cattolica
Scotti, portiere del Cattolica

3

CATTOLICA

2

(3-5-2): Peixoto 6; Munaretto 6, Hoxha 6, Zanetti 6,5; Abrefah 6 (39’ st Altuna sv), Caccin 6,5, Pellielo 6, Espinar 6,5 (24’ st Bordi 6), Piccardi 7; Florian 6 (47’ st Mastropietro sv), Battistini 6,5. A disp.: Ruggiu, Monaco, Scuderi, Mourello. All.: Pagan 6,5.

CATTOLICA (3-4-3): Scotti 6; Morri 5,5, D’Angelo 5,5 (16’ st Rabbeni 5,5), De Vito 5,5; Moricoli 5 (28’ st Manfroni 5,5), Sakaj 6, Semprini 6, Pipoli 5,5; Padulano 6, Leonetti 7, Aprea 5 (4’ st Abubakar 5,5). A disp.: Rizzitano, Ruggiero, Palazzi, Mengucci, Montesi, De Angelis. All.: Bardi 5,5.

Arbitro: Rizzello di Casarano 6.5.

Reti: 8’ e 19’ pt Leonetti (C), 12’ pt Caccin (E), 43’ pt Hoxha (E), 11’ st Battistini (E).

Note: spettatori 200 circa. Ammoniti: D’Angelo (C), Manfroni (C). Angoli: 11-2 per l’Este. Recupero: pt 1’, st 4’.

Il Cattolica si butta via, e adesso il baratro è davvero a un passo. Perché perdere contro l’Este era la cosa peggiore che i giallorossi potessero fare: scivolati a -11 dal sestultimo posto, occupato proprio dai veneti, i ragazzi di Bardi rischiano seriamente di vedere compromessa la loro rincorsa salvezza. Un ko che brucia tanto, anche perché le cose si erano messe al meglio per i giallorossi, avanti dopo 9’ grazie all’incornata di Leonetti sugli sviluppi di un corner calciato da Sakaj, che aveva chiamato alla risposta il portiere di casa con un mancino dal limite. Vantaggio durato lo spazio di soli 3’, il tempo che è bastato a Caccin per correggere in rete un traversone di Piccardi, con Scotti che nell’occasione si scontra con Morri e favorisce il tap in del centrocampista locale. Ancora Leonetti però ha dato la scossa giusta al Cattolica, infilando Peixoto con un destro dal limite e rimettendo la gara sui binari desiderati dai giallorossi. Che hanno sfiorato anche il gol del 3-1 con Padulano, bravo a liberarsi per la conclusione, meno nell’indirizzare la sfera nello specchio della porta. Così a 2’ dal riposo ci ha pensato Hoxha a ristabilire di nuovo la parità, sfruttando un errato posizionamento delle marcature sugli sviluppi di un corner.

Una beffa per un Cattolica che avrebbe meritato di chiudere i primi 45’ avanti, ma che così facendo ha prestato il fianco a un’Este che in avvio di ripresa ha mollato gli ormeggi, trovando con Battistini la zampata vincente sottomisura dopo una bella discesa di Munaretto sulla sinistra, mettendo spalle al muro i giallorossi.

Che pure hanno provato a reagire, ma senza creare grossi grattacapi alla difesa di casa. Il solo Leonetti ha tentato di ribaltare il parziale alla mezz’ora, ma senza riuscire nell’intento. Per i ragazzi di Bardi matura così un ko pesante che rischia seriamente di compromettere le chance salvezza.

Giancarlo Trevisan

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?