Bologna 18 dicembre 2017 – Giornata di riposo e di riflessioni in casa Fortitudo Consultinvest. La sconfitta di ieri contro Montegranaro ha lasciato il segno in casa biancoblù, soprattutto per come è arrivata. Il momento non è dei migliori per la Fortitudo che a Porto San Giorgio ha subito la terza sconfitta nelle ultime quattro partite giocate. Quel che non è però piaciuto è stato l’atteggiamento di una squadra dominata dagli avversari, tanto a caldo, subito dopo la partita Boniciolli e Pavani si sono riuniti per fare un primo punto della situazione

“E’ un momento di palese difficoltà, non riusciamo a reagire, e strano perché nel costruire questo gruppo ci siamo affidati a giocatori di comprovata esperienza, che ritenevamo potessero essere ancore nel momento della tempesta. Ciò però non sta accadendo, ed è questo che dobbiamo affrontare serenamente e con fermezza all’interno della società. Preferisco che se ci sono problemi escano ora più che avanti, per avere tempo di curare e capire la malattia. Montegranaro? Hanno chiuso l’area e noi invece da fuori abbiamo spesso sbagliato. Non è un problema tecnico, c’è qualcosa di altro, senza polemiche o attacchi frontali, i giocatori sono i miei primi alleati, ma a qualcosa dovremo pensare. Abbiamo scelto dei veterani, ora siamo la squadra più in ritardo, per colpa mia e dei giocatori, ma il campionato è così lunga che nulla c’è di perduto. Non è una scusa, ma abbiamo affrontato tutte le dirette avversarie in trasferta. Vedo che c’è un malessere diffuso in squadra, dovremo affrontarlo a costo di scelte drastiche come tagliare le rotazioni a 8, a prescindere senza mandare via nessuno”.

Sul fronte squadra domani riprenderanno gli allenamenti in casa Fortitudo, in vista della sfida di sabato sera contro Roseto.