Piacenza, 29 dicembre 2017 - Sotto lo sguardo del ct della nazionale Meo Sacchetti la Fortitudo ritrova la vittoria in trasferta, battendo Piacenza a domicilio, 62-76, al termine di una partita nella quale gli ospiti sono partiti subito con lo spirito giusto, spinti in questa direzione da un Nazzareno Italiano particolarmente ispirato e infallibile al tiro.

Al pronti e via si scopre quello che già si sapeva: ovvero che Robert Fultz viene lasciato a casa per un provvedimento punitivo. Il giocatore, secondo le parole di Boniciolli, ha violato il codice di comportamento dei giocatori, avendo parlato nel corso di un'intervista di un compagno.

FORTITUDO_27812740_234308

Senza Fultz, la Fortitudo si affida comunque alla regìa occulta di Guido Rosselli, l'ex capitano della Virtus che si conferma un valore aggiunto. L'anno solare si chiude nel migliore dei modi con l'Aquila che occupa il secondo posto in coabitazione con Udine, che batte la capolista Trieste. Per vedere la posizione di questo turno bisognerà attendere il posticipo di Porto San Giorgio, con il confronto tra Montegranaro e Andrea Costa Imola. Il prossimo turno, poi, vedrà la Fortitudo impegnata al PalaDozza, domenica 7 gennaio, contro Mantova, la formazione che è allenata dal grande ex Davide Lamma.

Il tabellino:

Assigeco Piacenza 62 Fortitudo Bologna 76

ASSIGECO BOLOGNA: Guyton 11, Oxilia 5, Alredge 14, Seye ne, Infante, Formenti 8, Fontecchio 2, Diouf ne, Sanguinetti 14, Costa ne, Oriti ne, Reati 8. All. Zanchi.

FORTITUDO CONSULTINVEST BOLOGNA: Mancinelli 3, McCamey 9, Italiano 14, Pini 2, Rosselli 12, Amici 5, Gandini 7, Chillo 5, Montanari ne, Murabito ne, Legion 19, Bryan ne. All. Boniciolli.

Arbitri: Bartoli, Capurro e Ferretti.

Note: parziali 16-24; 34-38; 44-53. Tiri da due: Piacenza 15/33; Fortitudo Bologna 18/31. Tiri da tre: 7/27; 9/25. Tiri liberi: 11/14; 13/19. Rimbalzi: 29; 40.