Bologna 23 dicembre 2017 – La Fortitudo Consultinvest torna alla vittoria e si fa, e fa ai suoi tifosi, un bel regalo di Natale. Successo doveva essere e successo è stato contro Roseto, fanalino di coda del campionato, al termine di una sfida condotta per 40’. Mancinelli e compagni si sono imposti 68 - 56, conquistando due punti che fanno morale e classifica in vista del proseguo della stagione. Anche prima della partita contro Roseto, la Fossa dei Leoni prosegue con l’iniziativa “Dona alla Renna la tua Strenna”, la raccolta dei giochi da donare al reparto dell'oncologia pediatrica del Sant'Orsola attraverso l'Ageop.

In tribuna è già clima di festa per il Natale che si avvicina, ma anche per il legame che da sempre unisce i tifosi della Effe con quelli abruzzesi con il classico coro “Arrosticini e Tortellini” e lo striscione ““Bologna e Roseto, fratelli oltre ogni divieto” esposto in curva Schull dalla Fossa, a ribadire il forte legame.

In campo invece la Fortitudo non fa sconti a Roseto dovendosi riprendere dopo il brutto ko subìto domenica scorsa contro Montegranaro. Boniciolli, che lascia in tribuna Bryan e Amici, propone un quintetto iniziale con Fultz, Cinciarini, Italiano, Chillo e Gandini. Nei 4’ iniziali si segna solo da tre con la Effe che con un quasi perfetto 3 su 4 allunga da subito.

Il canestro in entrata di Cinciarini, per l’11-3 costringe Di Paolantonio a chiedere tempo al 4’. Cinciarini (9 punti in apertura) e Italiano (2 su 2 oltre l’arco) segnano a raffica e la Effe tocca il +10, sul 15-5 al 5’. Forbice del distacco ritoccata a più riprese dalla Consultinvest grazie a 5 punti di fila di Rosselli, ai 4 di capitan Mancinelli e al canestro da tre di Fultz per il 29-12, massimo vantaggio della Effe.

La formazione di Boniciolli ricade nelle solite amnesie e Roseto zitta zitta si riporta a -9 sul 29-20 al 12’. La Effe trova da Rosselli punti importanti e regia, e da capitan Mancinelli grande sostanza, con punti e rimbalzi e torna ad allungare. A fil di sirena dell’intervallo, il canestro di Italiano, consente a Bologna di ritoccare il massimo vantaggio +19, sul 47-28.

Una Effe tutta a trazione tricolore con la coppia americana McCamey - Legion, poco utilizzata e capace di produrre solo 2 punti nei primi 20’ e 8 punti finali. Al ritorno in campo la Effe tocca subito il +21 sul 49-28, ma perde Cinciarini, contusione alla coscia destra, e si disunisce subendo un parziale di 16-6 che consente a Roseto di riportarsi a -11 (sul 55-44 al 29’).

Nell’ultimo quarto la Effe si riporta avanti 63-47 e poi smette, di nuovo, di giocare consentendo a Roseto di infilare un parziale di 7-0 e riportarsi a -9 al 34’. E’ il minimo vantaggio della formazione di Boniciolli che nel finale controlla e si impone.

Il tabellino

Fortitudo Consultinvest Bologna 68
Roseto Sharks 56

FORTITUDO CONSULTINVEST BOLOGNA: Cinciarini 12, Mancinelli 13, Legion 3, Fultz 7, Murabito ne, Montanari ne, Chillo, Gandini, Rosselli 16, Pini 2, Italiano 10, McCamey 5. All. Boniciolli.

ROSETO SHARKS: Carlino 20, Ogide 3, Lupusor 10, Contento 8, Di Bonaventura, Lusvaghi, Zampini, Casagrande 3, Marulli 6, Infante 6. All. Di Paolantonio.

Arbitri: Seghetti, Perocco, Gonella.
Note: parziali 29-18, 47-28, 58-44.
Tiri da due: Fortitudo 16/30; Roseto 16/25. Tiri da tre: 10/26; 6/24 . Tiri liberi 6/10 ; 6/11. Rimbalzi 34; 30.