Modena, 10 dicembre 2017 - Gli scontri diretti sono da vincere. Ed è quello che ha fatto il Sassuolo con qualche sofferenza finale. E’ finita 2-1 con i neroverdi che hanno sbagliato con Matri l’ennesimo rigore di questa stagione.

La prima azione degna di nota arriva sui piedi di Berardi, il suo tiro è sull’esterno della rete. Non succede tantissimo, per vedere un altro tiro in porta bisogna arrivare abbondantemente al minuto 23 quando Falcinelli conclude fra le braccia di Cordaz. Sempre dalle parti dell’area crotonese, la staffilata di Missiroli esce di un niente (28’).

Berardi manda platealmente a quel paese e si prende il giallo. Dall’altra parte Barberis di testa la mette a lato. Non un grande primo tempo, e pure davanti ad un pubblico sempre meno numeroso sulle poltroncine del Mapei Stadium.

Ad inizio ripresa il Sassuolo spinge. La fiondata di Berardi viene deviata in angolo. Il gioco riprende con Politano, palla in mezzo, Goldaniga appostato sul primo palo la butta dentro di testa alle spalle di Cordaz. Altro angolo per i padroni, ancora dalla bandierina Politano, zuccata di Missiroli, sotto porta Acerbi la butta fuori.

Trovato il vantaggio è un altro Sassuolo, Berardi per Politano, finta e tiro a giro che va ad insaccarsi nell’angolino basso. Un gran gol quello del 16 neroverde. Gli emiliani però sono una squadra che ama complicarsi la vita da sola. La prima disattenzione difensiva vale l’autorete di Acerbi per il 2-1.

Consigli deve metterci una pezza sul tiro di Barberis deviando in corner. Provvidenziale la ribattuta di Acerbi su Trotta a Consigli praticamente fuori causa. Nel finale Politano vicinissimo al terzo gol. Matri finisce a terra e arriva il rigore, Falcinelli vorrebbe tirare, ma sul dischetto va l’ex Juve. Cordaz para. Una vittoria scaccia crisi. La prima dell’era Iachini.

IL TABELLONE DELLA SERIE A

RisultatiClassifica

Il tabellino

2-1
SASSUOLO (4-3-3): Consigli, Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso; Mazzitelli, Missiroli, Cassata (32’st Duncan); Berardi (26’st Matri), Falcinelli, Politano (44’st Cannavaro). All.: Iachini. A disp.: Marson, Pegolo, Scamacca, Pierini, Frattesi, Gazzola, Rogerio, Cannavaro, Ragusa.
CROTONE (3-5-2): Cordaz; Sampirisi, Ajeti, Ceccherini; Rohden (11’st Trotta), Barberis (34’ Kragl), Martella, Stoian (11’st Aristoteles), Mandragora; Budimir, Tonev. All: Zenga. A disp.: Festa, Viscovo, Sulic, Pavlovic, Simic, Faraoni, Cabrera, Crociata, Simy.
Arbitro: Manganiello di Pinerolo Assistenti: Valeriani (Ravenna) e Tolfo (Pordenone)
Marcatori: 3’st Goldaniga, 15’st Politano, 18’aut. Acerbi
Ammoniti: Berardi, Ajeti, Missiroli, Cassata, Aristoteles