Reggio Emilia, 25 novembre 2017 - Troppo brutto per essere vero il Sassuolo di questa stasera. Il Verona non ha fatto una grande partita, ha giocato di rimessa o poco più, eppure è riuscito a sbancare un Mapei Stadium incredulo davanti al non spettacolo messo in scena da neroverdi. Gli emiliani hanno clamorosamente ciccato lo spareggio salvezza con gli scaligeri. Il brodino di Benevento è sembrato un lontano ricordo, e con un avversario più dignitoso rispetto ai campani, sono arrivati i dolori. Un passo falso che va a incidere sulla classifica e probabilmente sul futuro in Emilia di Cristian Bucchi (FOTO).

In avvio è un Sassuolo subito pimpante. Berardi manca la sforbiciata su un invito a nozze di Politano. Matri si smarca benissimo lasciando sul posto due avversarie, la conclusione finisce nella curva veronese. Dall’altra parte Consigli deve metterci una pezza sulla bordata di Valoti. Gli scaligeri giocano in contropiede, Cerci apparecchia a centro area per Valoti, il tiro ravvicinato viene respinto ancora una volta da Consigli. Passa un minuto e gli ospiti sono in vantaggio con Bruno Zuculini, rapace a mettere dentro il pallone da due passi dopo una corta respinta della difesa neroverde. L’Hellas trova anche il raddoppio: lancio di Romulo per Verde che se ne va indisturbato verso Consigli e lo fulmina con un tiro che va ad infilarsi proprio vicino al palo. Il Sassuolo protesta per un off side, il Var conferma la decisione di Valeri.
Nella ripresa il Sassuolo attacca a testa bassa, Bucchi mette dentro Falcinelli e Mazzitelli togliendo i centrocampisti Magnanelli e Biondini. Nicolas non corre grossi pericoli. A metà tempo i veneti rimangono in dieci, Heurtaux già ammonito incappa nel secondo giallo della serata. Anche con l’uomo in più il Sassuolo è la copia sbiadita della squadra ammirata nelle stagioni passati. Ora in casa neroverde ci sarà da riflettere su cosa voler essere domani. 

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini (15’st Mazzitelli), Magnanelli (15’st Falcinelli), Missiroli; Berardi (29’st Scamacca), Matri, Politano. All.: Bucchi. A disp: Marson, Pegolo; Lirola, Goldaniga, Rogerio, Sensi, Cassata, Ragusa.
H.Verona (4-4-2): Nicolas; Caceres, Heurtaux, Caracciolo, Fares; Romulo, B.Zuculini, Valoti, Buchel; Verde (34’st Souprayen), Cerci (dal 15’st al 40’st Pazzini, dal 40’st Bessa). All.: Pecchia. A disp: Silvestri, Coppola, Felicioli, Fossati, Bearzotti, F.Zuculini, Calvano, Lee, Kean.
Arbitro: Valeri di Roma
Marcatori: 22’pt B. Zuculini, 31’pt Verde,
Ammoniti: Heurtaux
Espulso: 21’st Heurtaux

Serie A, risultati e classifica live