Esultanza dopo il gol di Visciano (foto Emma)
Esultanza dopo il gol di Visciano (foto Emma)

Filottrano, 12 novembre 2018 - Non c'è avversario che tenga per quest’Anconitana che conosce solo la vittoria: sono otto i successi consecutivi dall’inizio della stagione (eguagliato il record che durava dal campionato 1933/34), con Lori che tiene imbattuta la sua porta da ben 5 partite: la difesa biancorossa ha subito solo 3 gol, mentre l’attacco ne ha realizzati ben 28.

Ma non solo, la squadra di Nocera ha annichilito la Filottranese in 5 minuti, un match che non è mai iniziato veramente e che è proseguito praticamente per onor di firma. Troppa la differenza in campo, soprattutto dopo il doppio vantaggio iniziale degli uomini di Nocera grazie al colpo di testa del difensore Colombaretti (favorito da un’insensata uscita di Sollitto) e dal raddoppio immediato dell’argentino Ruibal, servito da un’indomabile Mastronunzio, uscito vincente da un pressing solitario sulla difesa di casa.

Ha cercato in tutti i modi il gol numero 96 in maglia biancorossa la Vipera, ma ha trovato pochi spazi per liberare il suo destro e quando c’è riuscito è incappato in un’ammonizione per simulazione quantomeno dubbia: il giallo al capitano dorico ha stonato sulla direzione arbitrale, visto il metro permissivo soprattutto nei confronti di qualche giocatore di casa che nella ripresa ha un po’ esagerato negli interventi fallosi.

UNA GARA che ha rischiato di degenerare, ma fortunatamente tutto è rientrato velocemente nei ranghi, anche grazie al risultato ormai acquisito per il terzo gol realizzato da Visciano, alla prima rete in biancorosso, nel finale della prima frazione. Una giornata che doveva essere di festa e che alla fine così è stata, come confermato dalla stessa società di casa in sala stampa. Festa a cui non hanno partecipato i tifosi dorici, presenti all’esterno del San Giobbe per protesta nei confronti del trattamento a loro riservato dalla Filottranese: i supporters biancorossi hanno comunque incitato i propri ragazzi fino a dopo il novantesimo e la squadra è andata a salutarli e ringraziarli a vittoria conquistata.

Dopo l’esame Filottranese, superato a pieni voti, gli uomini di Nocera sono attesi dal big match contro la Vigor Senigallia, che ha battuto l’Osimana ed insegue l’Anconitana a 4 punti di distanza: se i biancorossi battessero anche la miglior difesa del campionato (un solo gol subito e, per giunta, su rigore), i titoli di coda della stagione sarebbero davvero vicinissimi. Il verdetto lo darà lo stadio Del Conero domenica prossima.

Filottranese 0

Anconitana 3

FILOTTRANESE (4-3-3): Sollitto 4; Severini 5,5 (dal 20’ st Pomeri sv), Meschini 6, Santinelli 5, Carnevali F. 6; Corneli 6, Carboni 5, Cercaci 5 (dal 1’ st Daidone 6); Santoni 5 (dal 25’ st Moretti 5), Negozi 4.5, Capomagi 5 (dal 9’ st Nitrati 5.5). A disposizione: Giachè, Romanski, Marozzi, Carnevali P., Settembrini. All. Giuliodori

ANCONITANA (4-2-4) Lori 7; Pucci 6.5, Colombaretti 7, Trombetta 6, Campione 6,5; Zagaglia 6.5 (dal 32’ st Astolfi sv), Visciano 7 (41’ st Mechri sv); Ruibal 7 (dal 39’ st Juninho Venturim sv), Mastronunzio 7, Zaldua 5.5 (dal 1’ st Jachetta 6), Piergallini 6 (dal 5’ st Marengo 6,5). A disposizione: Lalla, Falanga, Scudiero, Gigante. All. Nocera

Arbitro: Sabbouh di Fermo 5.

Reti: 3’ pt Colombaretti, 5’ pt Ruibal, 39’ pt Visciano.

Note: spettatori 600 circa. Ammoniti Cercaci, Piergallini, Mastronunzio. Angoli 3-1. Recupero: pt 2’, st 3’.